Commenta

Fotovoltaico su 15 ettari
di terreno agricolo
M5S interroga la Giunta

Lettera scritta da Luca Nolli - Marco degli Angeli - M5S

Egregio direttore,

in merito alla proposta di impianto fotovoltaico nei campi attigui a Cremona Solidale, siamo preoccupati dell’ampia superficie coinvolta (15 ettari come 15 campi di calcio) alle porte della città; dell’impatto paesaggistico e dalla perdita di suolo agricolo e anche del fatto che su un tema così impattante e con molti cavilli tecnici e legislativi, su chissà quale documentazione e approfondimento, il vice sindaco Virgilio e quindi la giunta comunale abbiano già espresso un perdere informale positivo.
Siamo fermamente convinti che vada scongiurata la perdita di suolo agricolo e che questi tipi di interventi debbano interessare aree dismesse e già compromesse senza devastare ulteriormente il nostro prezioso paesaggio.
È per questo motivo che il Movimento 5 STELLE Cremona ha deciso di interrogare la giunta per avere maggiore chiarezza e aver dati ufficiali per poter aver cognizione e trasparenza di quello che si vuol veramente fare alle porte di Cremona.
Vogliamo sapere :
– In base a quale atto e documentazione ufficiale il vice sindaco e la giunta hanno espresso parere positivo?
– è già stata inoltrata l’istanza di autorizzazione e la giunta é in possesso del progetto?
– Quale sarà il percorso istruttorio e quali autorizzazioni saranno necessarie da parte del Comune ed eventualmente della Provincia?
Inoltre volevo sottolineare che al momento non esiste una proposta nel Pgt di cambiamento di uso dei terreni. Vogliamo vederci chiaro e soprattutto essere messi in condizione, insieme a tutti i cittadini, di conoscere tutti i dettagli.
Visto che l’iter autorizzativi prevedono una serie adempimenti in base al dlgs n.387 del 2003 e Legge Regionale 5 del 2010 per la verifica di VIA e considerato che il programma energetico ambientale regionale (PEAR) prescrivono una serie di limitazioni per l’installazione del fotovoltaico a terra in termini di potenza e di idoneità delle aree coinvolte, vogliamo sapere se questi dati sono già stati vagliati dalla giunta e dagli uffici tecnici. Inoltre vorremmo sapere la giunta intende informare le commissioni competenti (territorio e ambiente) sui dettagli del progetto e prima del parere che sarà inviato in sede di conferenza di servizio.
Bisogna cambiare marcia, e crediamo che sia il momento di aprire un dibattito in merito sul piano energetico comunale anche individuando in prospettiva la progressiva dismissione dell’inceneritore.

© Riproduzione riservata
Commenti