Cronaca
Commenta

Lions Club Cremona Europea
Consegnato il "Premio donna 2020"

Dopo lo stop di un anno a causa del Covid, è tornato il “Premio donna”, edizione 2020, ideato e organizzato dal Lions Club Cremona Europea. Una serata, quella di ieri sera celebrata alla Cascina Moreni, che ha visto premiate otto donne che si sono particolarmente distinte nei propri ambiti professionali e sociali.

A fare gli onori di casa il presidente Alessandro Zontini e la past president Nadia Bragalini, che ha letto il saluto di Carmine Scotti, socio del sodalizio e ideatore del premio, assente per problemi familiari.

“Affrontando con tenacia questo terribile periodo di solitudine e di sofferenza che ha stravolto le nostre vite, sperando quindi  di tornare alla quotidianità e riprendere le nostre attività, ringraziamo tutti coloro che hanno operato sacrificandosi e combattendo ogni giorno l’insidioso nemico che ci ha colpito.

Ma è proprio nel rispetto di queste persone che con determinazione abbiamo deciso, come Club Cremona Europea, di non fermare la tradizione e di dare riconoscimento e testimonianza ai meriti di chi, nell’affermarsi nella propria professione, si è impegnato anche a vantaggio dei vari ambiti del sociale.

Valorosi medici e operatrici sanitarie hanno sacrificato la propria vita per salvare quella di altri, combattendo ogni giorno contro questo insidioso nemico.

Imprenditrici, donne di cultura, sportive e professioniste affermatesi in vari settori hanno saputo coniugare capacità e competenza con l’affermazione di valori universali, declinandole con conoscenze partecipate, con impegno e aiuti umanitari.

E’ quindi con orgoglio che premiamo donne che operano con tenacia e con successo nella propria attività lavorativa e che rappresentano un modello da seguire non solo per la propria affermazione professionale ma anche per l’impegno a vantaggio della intera comunità.

Il nostro Club da sempre si è distinto nel preservare e testimoniare i fondamenti del Lionismo, dedicando particolare attenzione a chi, della nostra provincia, non solo si è affermata onorevolmente nella propria professione, ma ha dimostrato anche di tenere in alta considerazione i più alti valori di umanità e di equità.

E’ grazie quindi a queste figure femminili che possiamo certamente affermare che l’integrazione fra le varie forme del sapere e del saper fare, con l’attenzione rivolta alle necessità del territorio e della comunità, costituisce un esempio da imitare per molte ragazze che volessero intraprendere un percorso di crescita dedicato a sé e agli altri”.

Ma ecco chi sono le donne insignite del riconoscimento:

Claudia Balotta premiata da Mirko Signoroni

Claudia BALOTTA: “Per la sua professionalità e attività nel campo della ricerca medico-scientifica,in quanto nel febbraio del 2020, all’ospedale Sacco di Milano annunciava la scoperta del primo ceppo italiano del Coronavirus -19 ad opera del gruppo di ricerca da Lei diretto. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella conferiva pertanto a Lei e ad i suoi collaboratori il riconoscimento di Cavaliere della Repubblica . Vanta un lungo curriculum di riconoscimenti e ricco di pubblicazioni scientifiche. E’ infettivologa presso l’ospedale Sacco di Milano e , professore associato di Clinica delle Malattie Infettive all’Università degli Studi di Milano, dove, dal 1993, ha svolto una importante e complessa attività di ricerca. Nel 2003 ha isolato il virus della Sars. Oggi, in quiescenza, è molto attiva presso l’Ats Val Padana e come volontaria, promuovendo iniziative per il contrasto al Coronavirus e per la realizzazione del diritto alla salute per tutti”.

Laura Rubagotti premiata da Carlo Grillo

Laura RUBAGOTTIi: “Per la sua attività e professione nel campo dei servizi sanitari e e socio-sanitari presso importanti strutture ed ora come dirigente presso Ats Val Padana, Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria , gestendo l’Unità Operati Semplice Dipartimentale ‘Promozione della salute e Sviluppo delle reti’. In particolare si occupa di programmazione di progetti e programma di prevenzione e di promozione della salute in vari setting, tra cui le scuole, i luoghi di lavoro, la comunità locale, coordinando una équipe multiprofessionale tra le sedi di Crema, Cremona e Mantova. Durante il periodo pandemico, , lavora in supporto all’UOS Malattie Infettive, coordinando un gruppo di lavoro deputato alla conduzione di inchieste epidemiologiche. Si occupa altresì di formazione prevenzione e contrasto alle dipendenze”.

Marina Rivoltini premiata da Massimo Conti

Marina RIVOLTINI: “Imprenditrice di successo nel settore dolciario, iscritta all’Albo dei Biologi italiani, ha maturato un’esperienza ventennale nella gestione amministrativa e finanziaria aziendale come nella ricerca e sviluppo di nuovi prodotti dolciari (torrone) e salutistici ( (barrette proteiche ed energetiche) fino alla fase finale del packaging. In tale ambito, lungo tutti i processi di filiera, ha saputo coniugare innovazione, tradizione, ricerca costante della qualità, declinandola anche nella tutela e sviluppo di uno dei ‘simboli’ del nostro territorio: il torrone nelle sue variegate forme e sapori secondo antiche ricette”.

Giada Zhang premiata da Salvatore Mannino

Giada ZHANG : “Dopo una prima esperienza nel mondo della finanza a Londra presso J.P. Morgan in Investment Banking e successivamente presso Goldman Sachs in Merchant Banking, nel 2016 fonda la prima associazione no profit per le donne in finanza. In Italia la ‘Woman in Finance’ ricopre la carica di presidente fino al 2017, anno in cui viene premiata da Jil Morris, ambasciatrice britannica a Roma, come Young future leader in finance. Oggi Woman in Finance è rappresentata da più di 300 donne in 26 diversi Paesi del mondo. Da dicembre 2018 entra in azienda di famiglia, ricoprendo la carica di amministratore delegato di Mulan Group. Mulan Group è la prima realtà che porta il cibo cinese sulle tavole degli italiani. Soni piatti pronti ‘made in Italy’, cioè realizzati con materie prime italiane e distribuite nelle maggiori catene di supermercato in 19 regioni in Italia. Ha promosso l’internazionalizzazione dell’azienda , da una presenza nazionale ad una europea (Germania, Francia, Austria e Svizzera) e rinnovato l’assortimento dei prodotti, inizialmente solo di cucina cinese, aprendo nuove categorie di cucina giapponese , tailandese e vietnamita. Gestisce anche import ed export di prodotti food italiani in Cina, valorizzando il made in Italy, facendo da ponte tra Cina e Italia in questo settore”.

Stefania Gazzina premiata da Franco Gaboardi

Stefania GAZZINA: “Per la sua professionalità al servizio delle Istituzioni europee con una consolidata esperienza lavorativa di oltre vent’anni ai vertici di organizzazioni internazionali. Tra queste, Eurocontrol, dove ha ricoperto l’incarico di consigliere diplomatico per le relazioni esterne presso il Gabinetto del Direttore Generale e l’Ufficio del Segretariati Generale. In particolare si è occupata delle relazioni con Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, contribuendo a raggiungere risultati di grande rilievo quali l’ingresso del Marocco e di Israele, primi Paesi non europei entrati in una organizzazione europea quale Eurocontrol. Attualmente è distaccata al servizio diplomatico del Parlamento Europeo dove si occupa delle relazioni con i Paesi dell’Asia centrale e con la Penisola Coreana. In anni precedenti ha lavorato presso l’Ufficio del vicepresidente del Parlamento europeo incaricato dell’allargamento dell’Unione Europea. Esperienza che l’ha resa diretta testimone dell’ingresso di ben 10 nuovi Paesi nell’Ue. Legata alla sua città, Stefania Gazzina coglie ogni possibile occasione per promuoverla all’estero”.

Sveva Gerevini premiata da Nadia Bragalini

Sveva GEREVINI: “Per i suoi risultati nel campo agonistico sportivo a livello nazionale ed europeo nella disciplina dell’atletica leggera. Abnegazione, sacrificio e determinazione l’hanno portata a raggiungere il podio in più eventi, tra cui, recentemente, un primo posto nel Pentathlon ai Campionati italiani Indoor ad Ancona, un primo posto nell’Eptathlon ai Campionati individuali assoluti su pista a Padova, maglia azzurra ai Campionati europei under 23 a Bydgoszcz (Pol) e a Squadre di Prove Multiple a Monzon (Esp)”.

Valentina Rodini premiata da Alessandro Zontini

Valentina RODINI, oro olimpico nel doppio pesi leggeri di canottaggio – Olimpiadi di Tokyo 2020: “La sua abnegazione e determinazione hanno coronato i suoi sacrifici e permesso di raggiungere questo prestigioso traguardo. Il suo non è stato solo un successo in campo atletico internazionale, ma un esempio sportivo e umano da cogliere e assumere a modello di riferimento per le attuali e future generazioni”.

Antonietta RAVAZZONI AURICCHIO: “Per la sua professionalità ed attività quale imprenditrice nel settore lattiero-caseario d’eccellenza, condividendo impegno ed esperienza con il marito Gennaro nelle varie fasi di crescita nazionale ed internazionale dell’Azienda Auricchio, ivi compresa l’apertura di una filiale negli Stati Uniti d’America. Attenta alle dinamiche sociali ed economiche del Paese, ha sempre avuto uno stretto legame con il territorio ed una passione per la tradizione e la ricerca continua della qualità dei prodotti genuini che da sempre connota la sua professione”.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti