Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Roma, De Angelis: “Ruberti mi ha chiesto scusa il giorno dopo la cena”

(Adnkronos) – (dall’inviata Silvia Mancinelli) – “Quella discussione l’ho iniziata io, accidenti a me. Parlavo della Juve, di cui sono tifosissimo, della formazione nostra e di quella del Real Madrid. Ma mai avrei immaginato sarebbe finita in quel modo. Quando siamo arrivati a parlare di Roma e Lazio è successo quello che è successo, c’era chi aveva bevuto chi era alterato e problemi già latenti si sono accesi con quella miccia calcistica”. Francesco De Angelis, leader provinciale del centrosinistra e tra i protagonisti – suo malgrado – del video dello scandalo con l’ex capo gabinetto del Comune di Roma Albino Ruberti, all’Adnkronos ammette “l’assurdità” di quella lite che – garantisce – “è davvero partita da un rigore”. 

“I vertici regionali del Partito democratico mi hanno manifestato la loro solidarietà. Lo stesso Zingaretti – sottolinea – mi ha scritto un messaggio. E Ruberti? Con lui mi sono chiarito il giorno dopo quella brutta cena, è stato lui a chiedere scusa. Se ho fatto un passo indietro, politicamente parlando, lo devo solo al rispetto che nutro per il partito. Ci credo e ci credo sempre”. 

“La gente qui a Frosinone mi conosce, cammino a testa alta – ribadisce il Presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Frosinone – Ho ritirato la mia candidatura al Parlamento per evitare che la campagna elettorale si focalizzi su questa assurda vicenda, colpa delle solite facili strumentalizzazioni. Quanto alla mia carica al Consorzio no, non mi dimetto semplicemente perché non ho fatto nulla. Ero uscito a sedare gli animi, ma io con quella lite non c’entro. C’è un attacco vergognoso costruito sul nulla. Chi ha mandato il video? Non ci voglio neanche pensare. Piuttosto confido nel fatto che la campagna elettorale riprenda in modo adeguato”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.