Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Il candidato Librandi ‘padrone di casa’ di +Europa, sua la sede al Pantheon a 1500 euro

(Adnkronos) – Poche settimane fa, la presentazione delle liste elettorali ha riservato la sorpresa della candidatura di Gianfranco Librandi, imprenditore del Varesotto già deputato alla Camera, prima con il Pd, poi passato a Italia Viva. Librandi, con una militanza politica che parte ancor prima con Forza Italia, passando poi per Scelta civica con Monti, il 25 settembre sarà il candidato della coalizione di centrosinistra nel collegio uninominale della periferia sud di Milano e capolista nel proporzionale nel collegio di Monza per il partito +Europa, con una grande chance di elezione nel collegio.  

Partito per il quale l’imprenditore del settore del metalmeccanico avrebbe messo a disposizione da anni – almeno dal 2018 – la sede nazionale, in via Santa Caterina da Siena 46, un immobile di grande pregio, di oltre 150 metri quadrati, a due passi dal Pantheon, tra i palazzi di Camera e Senato. Locazione che figura a pagina 13 dell’ultimo bilancio del partito di Emma Bonino, che parla di “oneri a sostegno sede” pari a “22.950 euro l’anno” e di un canone da euro “18.906,40”. Fonti di +Europa, interpellate dall’AdnKronos sottolineano che tra il partito e Librandi è in essere un regolare contratto di affitto, inizialmente sottoscritto tra l’imprenditore e Forza Europa, e poi tra quest’ultima e+Europa che si dividono le spese di gestione della sede.  

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.