Cronaca
Commenta

Pizzighettone, la corsa delle
lumache con le proteste animaliste

Domenica pomeriggio a Pizzighettone è andato in scena la corsa della lumache, al centro nei giorni scorsi di pesanti proteste del mondo ambientalista. 131 le chiocciole (molte delle quali raccolte  nei giardini di casa) in gara con i rispettivi padroni: la lumaca che ha percorso per prima il metro della gara è stata quella di Sebastiano Visigalli, di Pizzighettone, che aveva raccolto la sua chiocciola proprio tra l’erba della sua abitazione. Tante le famiglie con bambini che sono arrivati da tutto il nord Italia (“Anche da Milano e Saronno” ci dice Carlo Pedrazzini presidente Pizzighettone Fiere Adda) per partecipare alla manifestazione. Alla fine però, prima della premiazione, non sono mancate le proteste di un gruppo di animalisti che si sono avvicinati a Pedrazzini rivolgendo al presidente il loro pensiero: “E’ una buffonata ed è tutto diseducativo” hanno detto. E hanno promesso che l’anno prossimo torneranno alla carica con un presidio di protesta contro l’evento. fban

© Riproduzione riservata
Commenti