Cronaca
Commenta

L'opera nel ricordo del Generale
dalla Chiesa alle scuole secondarie

La storia del Generale Carlo Alberto dalla Chiesa diventa una Graphic Novel per le scuole. Anche Cremona aderisce all’iniziativa

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Cremona ha distribuito alle scuole secondarie di secondo grado della provincia, come avvenuto su tutto il territorio nazionale, le copie de “Le stelle di Dora”, graphic novel realizzata dallo Stato Maggiore della Difesa in collaborazione con il Comando Generale dell’Arma dei carabinieri in occasione del 102° anniversario della nascita del Generale C.A. Carlo Alberto dalla Chiesa e del 40° dell’uccisione del “Generale degli italiani”

L’opera racconta tante vicende della articolata ed avventurosa vita professionale del generale Dalla Chiesa, dai brillanti risultati ottenuti nella lotta contro il terrorismo e contro le brigate rosse sul finire degli anni ‘70, al suo impegno costante in prima linea contro la mafia, sino al giorno della sua morte, avvenuta a Palermo il 3 settembre 1982, allorquando, nominato prefetto di Palermo, fu ucciso – insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo – mentre viaggiava a bordo della sua auto, falciato a colpi di kalashnikov dai killer di Cosa Nostra.

Il volumetto, un romanzo edito in formato “graphic novel”, ha lo scopo di sostenere la memoria del leale servitore dello Stato, promuovendo la cultura della legalità, i valori dello spirito di sacrificio, del rispetto per le Istituzioni e del senso di responsabilità civile, in modo da coinvolgere anche i lettori più giovani, distanti dagli eventi narrati.

Nella pubblicazione, attraverso le lettere private che il Generale scrisse alla prima moglie Dora (dai quali prende spunto il titolo dell’opera), sono riportati anche momenti di vita familiare che hanno valorizzato il suo aspetto umano e sentimentale, oltre a ricordarne il notorio vissuto professionale in una diversa forma di narrazione.

Tra le scuole che in provincia di Cremona sono state interessate dall’importante “gemellaggio” di cultura e storia italiana ricordiamo l’Istituto tecnico “Vacchelli”, il liceo scientifico “Aselli”, l’istituto tecnico agrario “Stanga” e gli istituti di istruzione superiore “Galilei” e “Munari” di Crema.

© Riproduzione riservata
Commenti