Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Fondazione Birra Moretti, ‘Promuoviamo consapevolezza in futuri operatori Ho.Re.Ca’

(Adnkronos) – È stato presentato oggi a Milano “Responsibility in Education”, il progetto che mira a promuovere una corretta cultura del bere, basata su moderazione e consapevolezza, attraverso dei momenti di incontro e formazione con gli studenti delle classi 5^ degli istituti alberghieri, che a loro volta saranno i futuri operatori dell’Ho.Re.Ca.  

A dare vita all’iniziativa, con la partnership di Aspi (Associazione sommellerie professionale italiana) e con il supporto di Regione Lombardia, è Fondazione Birra Moretti, che dal 2015 si impegna a diffondere e migliorare la conoscenza della birra in Italia. 

Alfredo Pratolongo, Presidente della Fondazione Birra Moretti, illustra gli obiettivi dell’iniziativa: “Come Fondazione vogliamo contribuire a diffondere la cultura della moderazione e del consumo responsabile. Per farlo abbiamo scelto di rivolgerci a coloro che costituiranno le prossime generazioni di professionisti del settore dell’Ho.Re.Ca, ovvero agli studenti delle classi 5^ degli istituti alberghieri, inserendo nel percorso scolastico un modulo formativo riguardante il consumo responsabile di alcol”. 

Avviato nel marzo 2022, “Responsibility in Education” ha formato circa 750 giovani appartenenti ai dieci istituti alberghieri lombardi e pugliesi coinvolti nella prima fase dell’iniziativa. Ora, però, Fondazione Birra Moretti vuole fare un ulteriore passo avanti, come sottolinea il Presidente Pratolongo: “Il progetto è iniziato da qualche mese, i primi feedback – sia da parte degli studenti che degli insegnanti – sono molto positivi. Speriamo dunque che possa proseguire e ampliarsi, coinvolgendo più istituti e più Regioni. L’obiettivo è di raddoppiare il numero degli studenti toccati dall’iniziativa entro il prossimo anno”. 

Il progetto di Fondazione Birra Moretti si inserisce in un contesto – quello italiano – in cui la cultura del bere con moderazione è ampiamente diffusa e abbracciata, l’Italia è infatti il Paese europeo con il minor consumo di alcol pro-capite, con consumi prevalenti durante i pasti e inseriti in un contesto generale di consapevolezza, ed è per questo che è importante consolidare questa caratteristica del Bel Paese, come conclude Pratolongo: “In questa fotografia positiva del consumo di alcol in Italia, contraddistinto da moderazione e consapevolezza, riteniamo fondamentale il ruolo degli operatori della ristorazione, e dunque la loro formazione, poichè con le loro conoscenze possono aiutare e guidare i consumatori verso un consumo intelligente”. 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.