Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Covid oggi Italia, 181.181 contagi e 549 morti: ultimo bollettino

(Adnkronos) – Sono 181.181 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia dal 3 al 10 novembre 2022 in Italia, secondo il bollettino settimanale – regione per regione – della Protezione Civile e del ministero della Salute. In 7 giorni si registrano inoltre altri 549 morti. Questi i dati e i numeri Covid aggiornati. 

LAZIO – Sono 2.716 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 11 novembre 2022 nel Lazio, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 3 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.517 tamponi molecolari e 13.834 antigenici con un tasso di positività al 16,6%. I ricoverati sono 602, uno in meno di ieri, 26 le terapie intensive, due in meno di ieri, e 3.290 i guariti. I casi a Roma città sono a quota 1.527. 

Nel dettaglio, questi i numeri delle ultime 24 ore. Asl Roma 1: sono 522 i nuovi casi e 1 decesso. Asl Roma 2: sono 570 i nuovi casi. Asl Roma 3: sono 435 i nuovi casi. Asl Roma 4: sono 61 i nuovi casi. Asl Roma 5: sono 190 i nuovi casi. Asl Roma 6: sono 265 i nuovi casi e 1 decesso. 

Nelle province si registrano 673 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 176 i nuovi casi. Asl di Latina: sono 330 i nuovi casi. Asl di Rieti: sono 76 i nuovi casi. Asl di Viterbo: sono 91 i nuovi casi e 1 decesso. 

SARDEGNA – Sono 614 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 11 novembre 2022 in Sardegna, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri c’è stato un morto. Nelle ultime 24 ore sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.693 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 6 pari a ieri. I pazienti, ricoverati in area medica, sono 103, 3 in più di ieri, mentre sono 8.037 i casi di isolamento domiciliare. 

ABRUZZO – Sono 4.783 i contagi da Covid in Abruzzo registrati dall’ultimo bollettino tra il 5 e l’11 novembre, 8 i morti. Il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – sale a 595.744. Il bilancio totale dei pazienti deceduti si attesta invece a 3.731 .Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità, precisando che nel numero dei casi positivi sono compresi anche 577.969 dimessi/guariti (+4770 rispetto a venerdì scorso). 

Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 14044 (+5 rispetto a venerdì scorso). Di questi, 176 pazienti (+12 rispetto a venerdì scorso) sono ricoverati in ospedale in area medica; 4 (invariato rispetto a venerdì scorso) in terapia intensiva, mentre i restanti sono in isolamento domiciliare. Nell’ultima settimana sono stati eseguiti 5695 tamponi molecolari (2525693 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 23953 test antigenici (4525076). 

Del totale dei casi positivi, 121757 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+1230 rispetto a venerdì scorso), 169951 in provincia di Chieti (+1150), 140837 in provincia di Pescara (+1351), 141795 in provincia di Teramo (+1033), 12717 fuori regione (+25) e 8687 (-6) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

CALABRIA – Sono 550 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 11 novembre 2022 in Calabria, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 4 morti per un totale di 3.089 vittime. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 3.138 tamponi, tra molecolari e antigenici. Da ieri sono guarite 931 persone. Il bollettino, inoltre, registra 4 ricoveri in più per un totale di 123 e, infine, 5 terapie intensive occupate, due in meno di ieri. 

BASILICATA – In Basilicata sono 888 i nuovi casi di Sars Cov-2 su un totale di 4.394 tamponi eseguiti e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino settimanale della task force regionale per i giorni dal 4 al 10 novembre. Il tasso di positività è del 20,21%, l’incidenza su 100mila abitanti di 164,44. Nello stesso report sono state registrate 795 guarigioni. I ricoverati per Covid-19 sono 38, 8 in più di ieri, di cui nessuno in terapia intensiva. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 4.754. 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.