Politica
Commenta

I sindaci Pd: "Incontro con Azione,
ma senza candidature predefinite"

Letizia Moratti durante una sua visita a Santa Monica da vicepresidente della Regione

C’è anche il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti tra i sette sindaci lombardi del Pd che hanno detto sì all’incontro proposto da Carlo Calenda per discutere insieme di una alleanza per le prossime elezioni regionali, “ma senza candidature predefinite sul tavolo”.

“Siamo i primi – si legge nella missiva firmata anche da Giorgio Gori (Bergamo), Mattia Palazzi (Mantova), Davide Galimberti (Varese) Mauro Gattinoni (Lecco), Andrea Furegato (Lodi), Emilio Delbono (Brescia) e Paolo Pilotto (Monza) – a voler discutere di sanità pubblica e territoriale, di politiche abitative, di collegamenti ferroviari, di risorse ai comuni e di tutte le politiche sulle quali riteniamo serva imprimere un cambio di rotta forte con gli anni delle giunte a guida delle destre, quindi, ci siamo e volentieri ci sediamo al tavolo, in accordo col Pd, ma è evidente che se l’obiettivo, che auspichiamo e che riteniamo fondamentale, è costruire una coalizione che riunisca Pd, Terzo polo e forze civiche, per riuscirci serve ripartire senza candidature predefinite sul tavolo”.

© Riproduzione riservata
Commenti