Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Ucraina, Zelensky: “Nel 2023 lotta fino alla vittoria”. Esplosioni a Kiev

(Adnkronos) – Messaggio di fine anche per il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che assicura per il 2023 una “lotta fino alla vittoria”. “Il 2022 – ha detto Zelensky – ha colpito i nostri cuori. Abbiamo pianto tutte le nostre lacrime e urlato tutte le nostre preghiere. 311 giorni e abbiamo qualcosa da dire su ogni minuto passato. Ma la maggior parte delle parole sono superflue. Non servono spiegazioni” ma “è necessario il silenzio per ascoltare” e “sono necessarie le pause per realizzare”. 

“Non sappiamo con certezza – dice ancora il presidente ucraino – cosa ci porterà il nuovo 2023” ma “voglio augurare a tutti noi una cosa: la vittoria. E questa è la cosa principale. Lasciamo che quest’anno sia l’anno del ritorno. Il ritorno della nostra gente. I soldati alle loro famiglie. I prigionieri alle loro case. Chi è migrato nella sua Ucraina. Il ritorno delle nostre terre. E che i territori temporaneamente occupati diventino liberi per sempre. Del ritorno alla vita normale. Ai momenti felici senza coprifuoco. Alle gioie terrene senza allarmi aerei. La restituzione di ciò che ci è stato rubato. L’infanzia dei nostri figli, la serena vecchiaia dei nostri genitori. Possa il nuovo anno – augura Zelensky – portare tutto questo. Siamo pronti a lottare. Ecco perché ognuno di noi è qui”, dice, concludendo: “Siamo tutti Ucraina. Gloria all’Ucraina! Felice anno nuovo”. 

NUOVE ESPLOSIONI A KIEV – Esplosioni a Kiev nella notte e in altre aree dell’Ucraina poco dopo la mezzanotte e poco dopo la conclusione del discorso di fine anno di Zelelnsky. L’amministrazione militare della capitale ha dichiarato che 23 “oggetti aerei” lanciati dai russi sono stati distrutti, mentre il sindaco Vitali Klitschko ha assicurato che, sulla base delle prime informazioni, non ci sono stati feriti o vittime, ma solo un’auto danneggiata nel centro della città.
 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.