Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Ucraina-Russia, tregua vacilla: notizie di raid su Kherson e Donbass

(Adnkronos) – Sembra vacillare il cessate il fuoco in Ucraina proclamato dal presidente russo, Vladimir Putin, in occasione del Natale ortodosso. Secondo il vice capo dell’ufficio presidenziale di Kiev, Kyrylo Tymoshenko, alcuni missili hanno bersagliato una caserma dei pompieri a Kherson, nel sud del Paese. Testimoni, inoltre, riferiscono di colpi d’artiglieria sparati dalle posizioni dei filo-russi nel Donetsk, mentre il governatore ucraino di Luhansk, Serhiy Haidai, ha sostenuto che sono stati lanciati 14 missili dall’entrata in vigore del cessate il fuoco. 

CONFERENZA INTERNAZIONALE SU CRIMINI DI GUERRA – Ministri della Giustizia da tutto il mondo parteciperanno a Londra a una conferenza internazionale sui presunti crimini di guerra commessi in Ucraina. Lo riportano i media britannici, precisando che l’evento si terrà a marzo a Lancaster House e sarà co-presieduto dal vice primo ministro e segretario alla Giustizia britannico, Dominic Raab, e dalla sua omologa olandese, Dilan Yesilgoz-Zegerius.  

Nel corso dell’incontro, riporta Sky News, i ministri ascolteranno la relazione del procuratore della Corte penale internazionale (Cpi), Karim Khan, che attualmente sta indagando sulle accuse secondo cui i soldati russi avrebbero commesso crimini di guerra durante l’invasione dell’Ucraina. 

“Le forze russe sappiano che non possono agire impunemente e noi sosterremo l’Ucraina finché non sarà fatta giustizia. A quasi un anno dall’invasione illegale, la comunità internazionale deve dare il suo sostegno più forte alla Cpi in modo che i criminali di guerra possano essere chiamati a rispondere delle atrocità a cui stiamo assistendo”, ha dichiarato Raab. 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.