Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Pd, tensioni su regole primarie: Letta lavora a sintesi

(Adnkronos) – Enrico Letta sentirà nelle prossime ore i candidati alla segreteria dem Stefano Bonaccini, Elly Schlein, Gianni Cuperlo e Paola De Micheli. Lo apprende l’Adnkronos da fonti parlamentari del Pd. Il segretario lavora a sminare la Direzione di domani viste le tensioni degli ultimi giorni attorno alle regole delle primarie. In particolare con il muro contro muro sulla possibilità di affiancare ai gazebo anche il voto online. 

Il fronte che sostiene Bonaccini è contrario, lo è anche De Micheli, tiepido Cuperlo. L’area Schlein insiste sulla proposta, e c’è chi non esclude di presentare un Odg da mettere ai voti in Direzione. La posizione di Letta, però, è che sulle regole serve unanimità. Posizione ribadita anche da fonti del Nazareno in queste ore. “Le regole del congresso devono essere condivise. Questa è stata fin dall’inizio la nostra stella polare. Niente forzature e niente lacerazioni”. 

Fonti Nazareno
 

“Questa mattina ultimo incontro tra la segreteria e gli sherpa dei 4 candidati al Congresso in vista della Direzione di domani. Riunione aggiornata a questo pomeriggio alle ore 18:30. L’obiettivo, in linea con il profilo di terzietà e garanzia che Letta intende mantenere, è arrivare alla Direzione con una soluzione condivisa tra tutti i candidati sulle regole del Congresso e la data delle primarie”. 

Per questa ragione il Nazareno non sosterrà proposte che non siano sostenute da tutti. “Le regole del Congresso devono essere condivise. Questa è stata fin dall’inizio la nostra stella polare. Niente forzature e niente lacerazioni. Serve senso di responsabilità per non guastare un percorso – che tra l’altro ha portato oltre 18000 persone a dire la propria e a impegnarsi con i questionari della ‘Bussola’ – con fratture che in questo momento vanno assolutamente evitate”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.