Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Ucraina, la guerra delle foto di Prigozhin a Soledar

(Adnkronos) – Una fotografia di Evgheny Prigozhin in tenuta mimetica e circondato dai suoi uomini, in un tunnel all’interno delle miniere di sale di Soledar, è stata pubblicata con questa didascalia dall’agenzia Ria Novosti, rilanciando un post del canale Telegram del fondatore della Wagner in cui questi rivendica la conquista, da parte delle sole forze di mercenari, “dell’intera città”. Anche solo per ammettere che il centro “è un calderone di guerriglia armata”. Domani, ha aggiunto, annuncerà il numero di prigionieri ucraini. 

La notizia della presunta caduta di Soledar, a ridosso di Bakhmut, nella regione di Donetsk, è stata smentita dal portavoce del gruppo militare orientale ucraino, Serhiy Cherevatyi. Il luogo in cui Prigozhin dice di essere “non corrisponde alla realtà”. Prigozhin, che cerca visibilità in quella che oramai è una guerra interna dichiarata con le forze armate regolari russe, n”on sono e miniere di Soledar”, precisano gli ucraini. Lo stesso portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ore dopo l’annuncio di Prigozhin, ha precisato che non bisognava “affrettarsi” a dichiarare Soledar caduta e che è necessario aspettare un annuncio ufficiale, pur sottolineando la “dinamica positiva” in atto sul terreno.  

La Wagner ha pubblicato un totale di tre foto sui social. La prima mostra le miniere, la seconda cave vicino al villaggio di Volodymyrivka, controllato dalle milizie filorusse, e la terza, quella con Prigozhin nelle miniere. Gli ucraini ritengono che la foto sia stata scattata nelle grotte di Volodymyrivka. 

Il ministero della Difesa a Mosca ha in seguito annunciato nel pomeriggio (ora di Mosca), senza citare Prigozhin, che le forze militari hanno bloccato la città di Soledar da nord e da sud. “Le forze aeree stanno colpendo le roccaforti nemiche. Unità di assalto stanno combattendo in città”, ha spiegato il portavoce, Igor Konashenkov, rivendicando l’uccisione di 80 soldati di Kiev, un carro armato, tre mezzi corazzati e altri due mezzi. Mosca avrebbe preso il controllo anche del villaggio di Podgorodne, alla periferia di Bakhmut, a sud ovest di Soledar.  

Soldati ucraini citati da Cnn ammettono che la situazione a Soledar è “critica” e soprattutto che c’è un elevato numero di vittime. “Nessuno vi dirà quante. Perché nessuno lo sa per certo. Nessuno. Le posizioni vengono prese e riprese costantemente. Quella che era una nostra casa oggi, il giorno dopo diventa una casa della Wagner”.  

“Tutti capiscono che la città sarà abbandonata il problema è capire perché non è stato ancora fatto. Voglio capire quale è il significato di combattere casa per casa, della ragione per cui moriamo, dato che oggi o domani comunque la lasceremo”, la sua drammatica testimonianza.  

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.