Nazionali

Ucraina, Russia accusa Usa: “Armi uranio impoverito a Kiev è atto criminale”

(Adnkronos) – La fornitura di armi all’uranio impoverito all’Ucraina è un atto criminale da parte degli Stati Uniti. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov a margine del seminario “Rafforzare il regime di non proliferazione nucleare” a Bishkek. Questo tipo di munizioni fanno parte del nuovo pacchetto di aiuti che sarà inviato dagli Usa. I proiettili, tra l’altro, verranno utilizzati dai tank Abrams che arriveranno in Ucraina in autunno. 

“Questa non è solo una mossa di escalation, è un riflesso dello scandaloso disprezzo di Washington per le conseguenze ambientali dell’uso di questo tipo di munizioni in una zona di guerra”, ha detto aggiunto, ricordando che in tutto il mondo sono stati pubblicati centinaia di materiali di esperti con le opinioni di ecologisti, medici, chimici sui danni irreparabili che tali armi possono causare all’ambiente. 

“Agli americani non importa. È chiaro che a loro non importa chi lo respira lì, dove si depositerà e quali conseguenze porterà per coloro che sono ora che combattiamo e cosa accadrà alle generazioni che vivranno su questa terra”, ha sottolineato Ryabkov. 

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...