Commenta

10 mesi al 27enne di Piadena per il pugno in faccia al vigile

vigili

Il 27enne di Piadena, G.S., arrestato lunedì dai carabinieri a Rubiera (Reggio Emilia) dopo aver sferrato un pugno a Giuseppe Megale, comandante distrettuale dell’Unione polizia municipale Tresinaro Secchia, è stato condannato a 10 mesi di reclusione (frutto dello sconto dovuto al rito abbreviato). Per lui, però, solo l’obbligo di firma. La violenza era esplosa nel corso di un semplice controllo stradale. Colpito al volto (quattro punti di sutura all’arcata sopraccigliare e una prognosi di dodici giorni), il comandante Megale è pronto a un’azione civile per ottenere un risarcimento.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti