Un commento

Il Sole 24 Ore celebra i tramezzini di Ugo Grill

Ugo-Grill-Evidenza

Ugo Grill non è famoso solamente a Cremona. I suoi tramezzini sono stati citati dal Sole 24 Ore di oggi. Due pagine dedicate al “cibo di strada” consumato in tutta Italia da cui emerge la ricchezza della gastronomia nazionale. Al Sud panelle, arancini e pizze vengono gustati in piedi. All’Antica Focacceria San Francesco di Palermo si può assaggiare il pane ca’ meusa. La Trippaia di Firenze è il locale adatto per mangiare il lampredotto. Mentre in Romagna la piadina è un vero e proprio stile di vita, famoso è il chiosco di Pantani a Cesenatico.

Al Nord, tra focacce liguri, cialde croccanti piemontesi e cicheti (stuzzichini) veneti, la Lombardia può vantare l’attività cremonese che produce tramezzini dal gusto unico.

“In quel di Cremona, Ugo ha trasformato quest’usanza operaia in un’attività che ora ha ceduto nelle mani di due giovani –   afferma il quotidiano –  sotto la sua insegna si mangiano tramezzini di qualsiasi tipo e tutto il santo giorno. Un paio di panchine e un tavolo all’americana bastano per degustare le sue specialità a base di prosciutto e asparagi, prosciutto e carciofi, tonno e pomodoro, prosciutto e funghi, tonno e uova e addirittura con la spalla cotta”.

Il “nostro” Ugo Grill contribuisce dunque alla diffusione del cibo “di strada”, un rito moderno che invita a pranzare all’aperto, in piedi, su panchine o seduti in un prato, permettendo il dialogo con le persone vicine e rendendo la pausa pranzo più piacevole.

Diana Ghisolfi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • GIOVANNI

    FOOD YOU EAT BEFORE YOU DIE : UGO’S TRAMEZZINI