Commenta

Cremona verso la nomination a ‘Città europea dello sport 2013’

Ventura-Marcello

(sopra, Ventura)

Proseguono fittissimi in questi giorni gli incontri del consigliere comunale con delega allo sport Marcello Ventura per preparare al meglio la visita a Cremona della Commissione europea di ottobre che dovrà valutare la candidatura di Cremona quale città europea dello sport 2013. Sono stati incontrati i gestori degli impianti sportivi comunali, i rappresentanti delle varie Federazioni sportive, i rappresentanti delle varie società sportive cremonesi ai quali, oltre ad aver dato gli ultimi aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori, è stato chiesto di tenersi tutti pronti in quanto non è dato a sapere quali impianti la Commissione vorrà visitare tra i moltissimi della città. Inoltre ieri ha presentato l’ambizioso progetto al tavolo tenuto in Provincia di Cremona sulla Governance Turismo in quanto l’ottenimento del titolo di città europea dello sport ha notevoli ricadute positive sul settore turistico.

Il Comune di Cremona ha deciso di attivarsi per candidare Cremona ad ottenere il titolo di “Città europea dello sport 2013”. Tale riconoscimento viene assegnato annualmente dall’ACES, l’Associazione Capitali Europee dello Sport, con sede a Bruxelles, come pure i riconoscimenti di Capitale e Comuni Europei dello Sport. L’assegnazione di tali riconoscimenti avviene nel mese di dicembre di ogni anno per il secondo anno successivo. Pertanto nel dicembre 2011 verranno ufficializzati i riconoscimenti per il 2013. La città di Cremona ha tutte le caratteristiche per candidarsi ed ottenere il titolo di “Città europea dello sport 2013” per numero e quantità degli impianti sportivi e delle manifestazioni che si svolgono nell’arco dell’anno in tutte le discipline. Questo titolo rappresenta una opportunità, a disposizione del Comune di Cremona, per ottenere un riconoscimento della qualità del proprio impegno, in ambito sportivo, sul territorio di competenza. Candidarsi all’ottenimento di un riconoscimento così prestigioso, così come fatto positivamente da altre città italiane nel corso degli ultimi anni, significa porre la nostra città all’attenzione dei mass media sportivi nazionali ed internazionali. Gli effetti positivi su Cremona potrebbero essere molteplici, tali da generare ritorni d’immagine, quindi, di riflesso, in grado di incrementare gli afflussi turistici ed incidere positivamente sullo sviluppo economico; favorire la crescita e l’ulteriore qualificazione del sistema sportivo locale; creare l’attenzione mediatica e non solo, sul nostro territorio, attraverso le attività sportive promosse ed incentivate.

La procedura di riconoscimento prevede alcune fasi che includono la predisposizione dei dati, la risposta a questionari e tutta una serie di documentazione, che andranno a costituire il cosiddetto dossier di candidatura in fase di predisposizione da parte degli uffici comunali affiancati da esperti del settore. La documentazione cartacea e multimediale è stata inviata entro il 30 luglio. Nel mese di ottobre 2011 funzionari dell’ACES compiranno sopralluoghi a Cremona, se ammessa la candidatura.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti