Commenta

Parte Cremona Mondomusica, espositori ed eventi fino al 2 ottobre

cremona

Torna a Cremona Mondomusica, dal 30 settembre al 2 ottobre, esposizione dei più grandi Maestri Liutai. Nel 2010 ne sono arrivati 314 da 22 paesi diversi. A fianco dell’esposizione, un programma di eventi che vedono la partecipazione di grandissimi solisti, giovani promesse, prestigiosi ensamble e orchestre emergenti. Di seguito il programma della prima giornata.

VENERDI 30 SETTEMBRE 2011

Ore 11,00 Inaugurazione Ufficiale
Al taglio del nastro, sarà suonato un violino intarsiato di Antonio Stradivari, uno dei capolavori esposti alla mostra “Antonio Stradivari, l’estetica sublime” organizzata dalla Fondazione Stradivari. La cerimonia di inaugurazione terminerà alle ore 11,30 nella Sala Stradivari con il concerto del “Quartetto Verdi”. In programma musiche di Verdi e Rolla

Dalle 10.30 alle 14,30Sala Monteverdi
Laboratorio di improvvisazione musicale
Organizzato da CremonaFiere in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – AFAM

Grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Istruzione – Direzione Alta Formazione Artistica e Musicale, si realizzerà un Laboratorio di improvvisazione musicalejazz per voce, archi, pianoforte, strumenti a fiato e percussioni, aperto a strumentisti e cantanti di qualsiasi genere musicale. La partecipazione al Laboratorio è gratuita. Docente Paolo Damiani,direttore del Dipartimento jazz del Conservatorio di Santa Cecilia Roma e vincitore del referendum Top jazz (Musica Jazz) come miglior compositore dell’anno (archi).

Una tre giorni di jazz che si concluderà con una grande session finale pubblica con tutti i partecipanti.

Ore 10,30 – Sala Guarneri del Gesù
Convegno: Le scienze per la liuteria
Organizzato da A.L.I. Associazione Liutaria Italiana
Fisica e Meccanica dello Strumento: Enrico Ravina, professore ordinario di Genova e Direttore di MUSICOS; Augusto Sarti, professore associato Politecnico di Milano, Roberto Corradi, professore associato Politecnico di Milano; Chimica e gli studi dei materiali: Elena Basso, Laboratorio Arvedi, Università di Pavia; Marco Malagodi, laboratorio Arvedi, Università di Pavia; Maria Pia Riccardi, Università di Pavia; Studi Umanistici: Carlo Chiesa, organologo e liutaio, Francesco Piselli, professore emerito, Fabrizio della Seta, professore ordinario Università di Pavia, Amedeo Bellini, Professore ordinario Politecnico di Milano
Coordina: Anna Lucia Maramotti Politi, Presidente A.L.I. Associazione Liutaria Italiana

Dalle 10.30Sala Eventi Pad. 1
Opere pianistiche italiane di ieri, pianisti europei di oggi
Organizzato da Cremonafiere in collaborazione con ISSM “Conservatorio Guido Cantelli” di Novara.

L’originale progetto, ideato dal M° Ettore Borri direttore del Conservatorio “G. Cantelli” di Novara, nasce dalla necessità di studiare la produzione pianistica italiana che costituì materia di studio per tutti i grandi musicisti italiani del XIX e XX secolo. Gli studenti che si esibiranno a Cremona Mondomusica, selezionati tra i migliori allievi di prestigiosi Conservatori europei, interpreteranno alcuni studi per pianoforte scritti nell’Italia Settentrionale a metà Ottocento da Francesco Sangalli e Adolfo Fumagalli. Sangalli, cremonese di nascita, produsse la prima raccolta organica di studi della scuola pianistica milanese rivolta al “progresso del pianista”; Fumagalli invece scrisse una silloge di brani dal titolo “L’Ecole Moderne du Pianiste” che aveva come obiettivo “il perfezionamento del pianista”.

Ore 11,30Sala Stadivari
Concerto Quartetto Verdi

Il Quartetto “Verdi” nasce dall’incontro inusuale di musicisti che provengono da esperienze artistiche diverse. Le loro distinte attività, dal ruolo di Spalla del Teatro alla Scala, al solismo, dal camerismo ventennale prima nel Quartetto Borciani e poi nel Quartetto Petrassi, alle docenze di prestigio anche internazionali, si sono trovate a convergere nel comune desiderio di “far quartetto”, coinvolgendo un giovane che ha già fatto tesoro, nonostante l’età, di una solida esperienza cameristica. Molti e prestigiosi gli artisti che hanno collaborato con i componenti del Quartetto “Verdi”, Lang Lang, Daniel Barenboim, Bruno Canino, Enrico Dindo, Fabrizio Meloni, Massimo Quarta, Alfredo Persichilli, Emanuele Segre, Monica Bacelli, Antonio Ballista, Alessandro Solbiati, Fabio Vacchi.
Organizzazione: Cremonafiere

Ore 11,45Stand Fondazione Stradivari
Inaugurazione dell’anteprima Cremona Mondomusica della mostra Giovanni Battista Guadagnini, un liutaio alla corte di don Filippo di Borbone
Organizzazione: Fondazione Stradivari, Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici di Parma e Piacenza,, Liuteria Parmense, Scrollavezza e Zanrè

Ore 12,00Sala ZelioliLanzini
Concerto in movimento
Organizzato da Officina Musicale (Associazione per la promozione della Liuteria, della Musica e dell’Arte)

Il Concerto in Movimento è un appuntamento entrato ormai nella tradizione della Manifestazione, ma ogni anno si rinnova proponendo un programma fresco ed originale. Quest’anno si respira un’atmosfera francese, protagonista del concerto in movimento è l’ensemble “Orchestre desFoliesFrançoise”, fondata nel 2000 da Patrick Cohen-Akenine, che si rifà al TreziemeOrdre di FrancoiseCouperin, con l’intenzione di esprimere tutta la policromia di suoni e sentimenti che distinse la sensibilità musicale dell’epoca barocca.

L’ensemble si presenta a Mondomusica nell’organico del quintetto, il loro obiettivo è far risaltare le qualità e gli apporti personali dei singoli interpreti.

Ore 12,00Stand Furcht (stand nn.29 –32 e 41 – 44)
Performance Alice Baccalini, pianoforte
Organizzato da: Furcht&C.

Alice Baccalini si è diplomata a 15 anni con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida di Annibale Rebaudengo.

Ha esordito a dieci anni nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano per la Società dei Concerti; dopo qualche mese è stata nuovamente invitata a suonare nella Sala Verdi, con la Filarmonica del Conservatorio di Milano, il Piccolo Concerto per Muriel Couvreux di Luigi Dallapiccola, sotto la direzione di T. Ceccherini. E’ vincitrice di numerosi primi premi e primi premi assoluti in concorsi pianistici nazionali e internazionali. Nel 2007 il sindaco di Milano le ha consegnato a Palazzo Reale il prestigioso premio Giuseppe Verdi – La musica per la vita, quale giovane talento musicale dell’anno. Ha tenuto diversi recital e ha partecipato a diverse manifestazioni nella Sala Verdi, nella Sala Puccini e nel Chiostro del Conservatorio di Milano, presso l’Università Popolare di Milano e l’Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala, al Festival Orta e al Festival Internazionale di Burgos in Spagna, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica.

Dalle 14,30 alle 18,30Sala ZelioliLanzini
Cremona Guitar Ensemble Convention e Cremonafiere Guitar Award
Organizzato da CremonaFiere in collaborazione con Festival internazionale della chitarra Niccolò Paganini di Parma

Si tratta di una iniziativa unica nel suo genere che intende favorire gli scambi tra musicisti e orchestre di chitarra anche a livello internazionale e la riscoperta di importanti repertori. Oltre 180 chitarristi si alterneranno sul palco di CREMONA GUITAR ENSEMBLE CONVENTION per dare vita ad una kermesse di musica assolutamente inedita: una festa musicale aperta anche ad ensemble misti (chitarra e altri strumenti) durante la quale si confronteranno esperienze e si allacceranno contatti in nome della chitarra. Al termine dei tre giorni, verrà assegnato un premio alla migliore orchestra da parte di una giuria internazionale che valorizzerà i risultati di tanta passione.

Giuria: Thomas Offermann (Germania), Giampaolo Bandini (Italia), Lucio Matarazzo (Italia)

Ore 14.30Sala Amati
Conferenza dei Direttori dei Conservatori Italiani
Organizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – AFAM Alta Formazione Artistica e Musicale

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – AFAM ha deciso di convocare a Cremona, sottolineando in questo modo una volta di più il valore formativo della Manifestazione, la riunione dei Direttori dei Conservatori Italiani: un’occasione importante per affrontare ai massimi livelli della docenza musicale italiana i problemi e coordinare le strategie per un’offerta didattica sempre più adeguata agli standard internazionali. La Conferenza è stata costituita con un atto ministeriale nel 1999 come organismo di supporto alle strutture ministeriali in funzione della complessità della situazione che si andava creando in conseguenza dell’approvazione della legge di riforma del sistema AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale). Da allora la Conferenza ha operato in stretto collegamento con la Direzione generale AFAM e con il CNAM (Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione) con il quale si è instaurato un rapporto di collaborazione che ha portato alla stesura delle declaratorie prima e dei nuovi ordinamenti dopo. Ne fanno parte i Direttori dei Conservatori Statali e da qualche anno i Direttori degli Istituti Musicali Pareggiati.

Ore 15,00Sala Guarneri
Concerto
Organizzato da Festival Nuove Settimane Barocche di Brescia
Amalia Salvestrini, Viola, Claudia Stercal, Violoncello,Jacopo Salvestrini, Liuto barocco,

Amalia Salvestrini, ha iniziato gli studi musicali all’età di undici anni entrando presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe di viola del M° Emanuele Beschi.Tra il 2008 e il 2010 ha collaborato con il M° G.B.Columbro prendendo parte ad esecuzioni di musica antica.Tra l’atro, ha suonato al l Festival Lodoviciano di Viadana, alla rassegna Ricerca d’ascolto, Cremona, Laboratorio di Musica Antica del Conservatorio G.Verdi di Milano.

Jacopo Salvestrini, ha iniziato gli studi musicali all’età di otto anni, nel 2003 entra nel Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe di liuto della prof.ssa Francesca Torelli. Dal 2004 al 2010 ha partecipato a diversi corsi di perfezionamento e master class con rinomati liutisti, tra cui RolfLislevand, Nigel North e Hopkinson Smith.Dal 2009 ha iniziato la corriera concertistica sia con il liuto rinascimentale che con quello barocco.

Claudia Stercalha iniziato gli studi musicali all’età di undici anni presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe del M° C.Bellisario. Ha partecipato alle masterclass tenute S. Ramon, P. Beschi e W. Butt. E’ membro stabile dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “G. Verdi”. Nel corso del 2010 ha tenuto con l’ensemble di violoncelli “Cellisario Artist” numerosi concerti in Italia, Svizzera, Malta e Albania

Ore 15,00Sala Eventi Padiglione 1
Primo appuntamento de “Gli Incontri del Pianoforte”
La produzione di pianoforti in Italia tra l’Otto e Novecento
Organizzazione: Cremonafiere

Una interessante conversazione tra il M° Ettore Borri, pianista e Direttore del Conservatorio “G. Cantelli” di Novara e il Prof. Renato Meucci, organologo e docente di Storia della Musica per Didattica al Conservatorio di Novara riguardo la costruzione del pianoforte in Italia tra il XIX e il XX secolo. Questo particolare momento storico, caratterizzato dall’avvento del sistema di produzione industriale, diede il via a una crisi profonda e radicale nella produzione italiana di strumenti a tastiera. Nell’incontro si traccerà un excursus storico della costruzione del pianoforte citando casi eclatanti, come quello napoletano laddove alla rilevante, quanto poco nota produzione di pianoforti nella prima metà dell’Ottocento (Sievers, Di Meglio, Federico) seguì un improvviso declino dopo l’apertura delle frontiere a seguito dell’unità d’Italia. Fino ad arrivare agli anni ’60 con il pianoforte italiano di Cesare Augusto Tallone, senza dimenticare Pietro Anelli, grande costruttore cremonese del primo Novecento.

Ore 15,00 – 16,30 – Sala Stradivari
Concerto dei vincitori del Premio Nazionale delle Arti
I talenti del sistema italiano dell’alta formazione
Organizzato da CremonaFiere in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e Fondazione Stradivari

Sofia Gelsomini, sezione archi categoria violino (Istituto Sup. Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena)

Luca Buratto, pianoforte (Conservatorio di Bolzano)

Alessandro Manara, organo (Istituto Superiore di Studi Musicali “C. Monteverdi” di Cremona)

Il Premio Nazionale delle Arti, promosso dalla Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica del Ministero dell’Istruzionee giunto alla VI edizione, ha facilitato l’apertura di Accademie e Conservatori all’esterno, incentivando le istituzioni artistiche e musicali a confrontarsi. Nel corso del tempo i talenti artistici premiati in questa occasione hanno rappresentato l’eccellenza che viene dall’impegno di giovani musicisti che hanno fatto della musica una professione di alto spessore culturale.

Ore 16,00Sala Notantica
Virtuoso!Cremona incontra i vincitori dei Concorsi Internazionali per Strumenti ad Arco
Organizzazione: Fondazione Stradivari, Cremonafiere, Accademia Italiana degli Archi

A Cremona Mondomusica ritorna “Virtuoso!” premio dedicato ai più interessanti giovani strumentisti ad arco selezionati tra i vincitori ed i laureati di alcune prestigiose competizioni internazionali. Strumentisti che, per personalità musicale, talento e abilità tecnica, hanno conquistato giurie composte dai più celebri musicisti e docenti, migliaia di spettatori e la stampa internazionale specializzata.

YusukeHayashi, vincitore XII Concorso Internazionale di violino “Città di Brescia” 2010Fondazione Romanini Brescia (Italia)

Nato nel 1984 in Giappone, Yusuke si interessò di musica in una fase moltoprecoce. A 4 anni ha tenuto un violino per la prima volta e, già all’età di 9 anni, stava eseguendo il Concerto per violino di Tchaikovsky con l’orchestra a Kumamoto, dove ha trascorso gran parte della sua infanzia. Durante questo periodo ha vinto premi in diversi concorsi nazionali. Premiato in numerosi concorsi internazionali, svolge un’intensa attività come musicista solista e da camera. Virtuoso! ha ottenuto il riconoscimento della WFIMC (World Federation of International Music Competitions)

Ore 15,00Sala Notantica
Convegno: Il Costruttore di archetti per strumenti musicali ad arco

Organizzazione: IIS – Scuola Internazionale di Liuteria “A. Stradivari”, CR.FORMA Azienda speciale di Servizi di Formazione della Provincia di Cremona, UNIPV – Facoltà di Musicologia, Consorzio Liutai “A. Stradivari”, CCIAA di Cremona, Fidia srl, UNIMI – Polo Informatico di Crema, Liceo Artistico “B.Munari” di Crema e Cremona

Verrà avviato entro il 31 ottobre 2011 il primo dei tre percorsi formativi progettati dal nuovo “Polo formativo per la Liuteria, la Cultura Musicale e l’Artigianato Artistico” ed inseriti da Regione Lombardia nell’offerta diIstruzione e Formazione tecnica Superiore 2011/2014. Il piano triennale qui presentato prevede tre corsi annuali sui temi dell’archetteria, della messa a punto acustica degli strumenti ad arco e della valorizzazione dei beni ed eventi culturali.

Ore 16,30Sala Eventi Padiglione 1
Tavola Rotonda
Organizzato da Cremonafiere

Il pianoforte nel futuro

Quali novità riserva il futuro della tastiera? Moderna tecnologia e antica passione per uno strumento che si avvia verso nuove performance. Musicisti, tecnici, distributori anticiperanno gli scenari futuri in un confronto a tutto campo. Un’occasione unica di confronto diretto sui temi che coinvolgono il settore: rapporto tra piano acustico e digitale, le nuove prospettive compositive, tecnologie e informatica musicale, lo stato dell’arte di hardware e software, computer music e piano digitale e nuovo ruolo del web.

Ore 16,30 Sala Guarneri del Gesù
Dimostrazione Yamaha
Organizzazione: Yamaha
Mikhail Nodelman,violino

Mikhail Nodelman è vincitore del concorso internazionale „Eurasia“ e „liana Isakadze“. Ricopre il ruolo di “lecturer”presso la “HochschulefürMusik&Tanz” a Colonia e primo violino della “NeuePhilharmonieWestfalen Orchestra”

Ore 17,00Sala Stradivari
Concerto FUTURORCHESTRA
Organizzazione: Fondazione Stradivari, Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili in Italia

Fra le prime realizzazioni del nascente Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili in Lombardia si conta la costituzione di FuturOrchestra, attualmente composta da circa 40 bambini e adolescenti (fra i 9 e i 17 anni) provenienti da vari complessi già attivi. Con il 2011 infatti prende avvio la realizzazione del “Sistema delle Orchestre e di Cori Giovanili in Italia”, ideato su ispirazione di “El Sistema” venezuelano nato grazie a Josè Antonio Abreu. Il progetto, lanciato da Claudio Abbado e promosso da Federculture insieme alla Scuola di Musica di Fiesole in collaborazione con ANCI, UNCEM, UPI, ha ricevuto l’alto patronato dal Presidente della Repubblicaed ha come scopo di permettere a bambini e giovani di accedere gratuitamente ad una formazione musicale collettiva, con obiettivi sociali, culturali e artistici. La struttura del Sistema italiano viene istituita sia su base nazionale, con l’apposito Comitato ONLUS fondato dalla Scuola di Musica di Fiesole e da Federculture, sia su base regionale. Futurorchestra sarà diretta da Enrico Dindo.

10,30 –11,30/12.00 – 13,00 e 14,30 – 15.30 – AREA LUDOPIANO
Ludopiano
Organizzazione: Cremonafiere
Paolo Franceschi, pianoforte
Beatrice Baruffini, voce narrante

Per stimolare la curiosità musicale dei bambini dai 6 a 13 anni, Cremona Pianoforte proporrà a scuole e famiglie un’originale opportunità per conoscere il pianoforte divertendosi. In uno spazio pensato per accogliere i bimbi un pianista specializzato nell’insegnamento ai giovani ed un narratore permetteranno di scoprire il magico mondo delle note della tastiera grazie all’ascolto di alcuni brani immortali. Le opere di Bach, Mozart, Beethoven e di altri grandi compositori faranno da colonna sonora ad una narrazione che condurrà i bambini alla scoperta di diverse forme musicali e della versatilità del pianoforte, acustico e digitale, nella riproposizione di brani originariamente composti per organici differenti (es. archi, fiati, percussioni, ecc…). Si tratta di moduli di circa 60 minuti durante i quali verrà sollecitata la naturale propensionedei bimbi all’interattività proponendo semplici esercizi di ascolto che al termine del percorso diverranno vere e proprie nuove abilità acquisite dal bambino in modo definitivo.


© Riproduzione riservata
Commenti