14 Commenti

La Lega ricorre al Tar contro la nomina di Albertoni all’Aem

carpani

(Nella foto Alessandro Carpani)

La Lega va avanti nel braccio di ferro sulla nomina di Albertoni alla presidenza dell’Aem. Oggi l’avvocato Mirko Brignoli, civilista di Bergamo, ha fatto avere al sindaco Perri una offerta di autotutela prima di avviare ricorso definitivo al Tar contro la scelta di Albertoni. In poche parole si invita il sindaco a revocare la nomina di Albertoni altrimenti si andrà davanti al Tribunale Amministrativo di Brescia. Dal Comune fanno sapere di non avere nessuna intenzione di fare passi indietro per cui il ricorso al Tar è scontato. L’avvocato Brignoli si muove per conto della Lega e di Alessandro Carpani, indicato dal Carroccio per l’Aem. I leghisti contestano il triplo mandato di Albertoni, quando – secondo loro – la legge impedisce una terza nomina. Diversa l’interpretazione della norma da parte dell’ufficio legale del Comune.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ugo

    albertoni con il casino combinato insieme a perri, dovrebbe avere la decenza di dimettersi. A che scopo tenere una nomina che molte delle forze di maggioranza ma anche di minoranza contestano. Insieme a lui si dimetta anche l’incasinatore Perri. Insistere su una cosa talmente evidente non può che insinuare dubbi di altro tipo.

  • elia

    Mi auguro che Albertoni si dimetta, prima di fare la figura da cioccolatino ,le intrepetrazioni del segretario comunale di cremona sono risibili , anche a me dissero 12 anni fa che la nomina di un consigliere comunale e di due assessori erano regolari ,ma il sottoscritto non si fece incantare dagli arrampicatori fece ricorso in tribunale e tutti decaddero alla faccia de Sindaco di allora del segretario generale e i vari azzeccagarbugli comunali ,pertanto non se ne può più di questi signori che da una vita ricoprono incarichi oltre il tempo stabilito ,vedi anche Galli autostrade e tanti componenti nei cda del comune di crema che si auto eleggono nell’indifferenza dei cittadini Cremaschi ,basterebbe che uno di loro in veste di cittadino elettore si rivolgesse in tribunale e tutti questi signori verrebbere destituiti ,ma è risaputo che all’Italiano non gne ne frega niente di queste sconcerie ,lui tira a campare. povera Cremona e Crema che con circa 400.000 residente si fa umiliare da poche decine di persone.
    elia SCiacca

  • Gianni

    Oggi fare un ricorso al Tar costa 600 euro di contributo unificato. Se il provvedimento impugnato è ben motivato non c’è Tar che tenga.
    E poi l’Avvocatura comunale è fatta di bravissimo professionisti.
    Ecco perchè la giustizia civile e amministrativa è in crisi: perchè intasata da migliaia di ricorsi pretestuosi.
    E poi, cosa mai ha fatto di male Albertoni per meritare tutto questo. I giornali dicono che è un ottimo manager!

    • ugo

      ma bravo, lo dicono i giornali, che sono di sinistra, cioè di quelli che decidono e che lo vogliono in quella poltrona, la quale è sempre stata nelle stesse mani, non ti chiedi perchè ? leggi anche quelli di destra,per lo meno dei pochi opinionisti che scrivono o ai quali è permesso scrivere; ma al di la di quello, vedi la sua esperienza pregressa e cosa ha fatto di valido, poi, solo poi decidi.

      • Gianni

        Non mi risulta che il quotidiano La Provincia, che certo non è di sinistra, abbia mai messo in rilievo errori gestionali compiuti da Albertoni. Viceversa lo stesso quotidiano ha sempre elogiato Perri per la sua autonomie dalle segreterie dei partiti.
        Ma allora la vogliamo finire o no con questa partitocrazia?

        • bruno

          Gianni, “no alla partitocrazia” quando bisogna “premiare” gli amici dell’altra “sponda”?

  • andrea

    E bravo Pizzetti.. Se Albertoni risponde a lui è perlomeno un coniglio, se non risponde è peggio..

  • azzalin

    Ovvero ricorrere al TAR perche’ hanno tolto la paghetta a Carpani, un millino di € in meno per non fare un cazzo, ad uno che senza competenze in materia vuole un posto da consigliere, Che pensi hai tortellini

    • Alessandro

      Uno che scrive “che pensi HAI tortellini” non ha le competenze per scrivere nemmeno commenti ad articoli su internet…già so fare qualche cosa in più di lei! E si informi anche sull’entità dei compensi, su chi ha chiesto di ridurre gli emolumenti in AEM e su chi ha chiesto di ridurre i consiglieri del CDA (proprio perchè non si faceva un cazzo)…

      • Gigi

        Ha ragione, non ho competenze, ma a differenza sua non voglio avere partecipazioni consigliari di nessuna sorta. Anche perché è male diffuso in Italia non avere persone competenti al comando, soprattutto quando vengono scelte dalla politica o dai partiti. Aggiungo che nulla e’ cambiato, e che le varie proposte leghiste urlate hai 4 venti non hanno portato a nulla, sia a livello locale che nazionale, se non a far perdere tempo. Tempo perso anche nello scomodare il TAR, soldi pubblici sprecati, per capricci politici o interessi personali.
        Auspico che Albertoni si dimetta, e che Perri scelga un ingegnere gestionale, che sappia cio’ di cui si parla in un CDA di una municipalizzata, e che non sprechi il gettone di presenza, dimostrando che la politica e’ anche miglioramento non solo clientelismo.
        Ma non si preoccupi, vedra’ che con la fuoriuscita dal partito, prima dei consiglieri e ora forse degli assessori, troveranno una paghetta anche per lei.

        • Alessandro

          Ancora: “HAI 4 venti”! Fortunatamente non mi serve la paghetta perchè ho un lavoro che mi permette di guadagnare ciò che mi serve per vivere e per togliermi qualche sfizio. Se fosse per i soldi sarei già da due anni assessore provinciale o comunale ed invece ho fatto nominare altri, così come ho versato al movimento molti più soldi di ciò che dovevo, così come ho speso migliaia e migliaia di euro in 11 anni di Lega…ovviamente ho fatto ciò che mi sentivo di fare e sono orgoglioso di tutto questo!

          • Gigi

            Sarebbe proprio un discorso rimarchevole, non fosse altro che si e’ presentato, alle elezioni passate, come consigliere regionale; con scarsi risultati. (Le facevano piu’ gola i compensi regionali che i miseri emolumenti della politica locale?).Chiaro come, ancora una volta, la lega non sappia che riempirsi la bocca di parole, ma sia scarsi nei fatti.
            Non se la prenda troppo pero’, credo che come me tanti avrebbero preferito lei al figlio del’ On. Bossi, o alla Minetti, di questo le rendo atto.
            Per il resto, politicamente parlando, non discuto sui suoi meriti (peraltro unicamente legati al partito, in quanto non ha mai partecipato all’amministrazione, come da lei sottolineato). Lamento solo la perdita di tempo, e denaro pubblico per capricci personali. Getterò’ per strada un consiglio, come ovvietà’ finale, faccia un nome alternativo al sindaco, per sostituire Albertoni; nome con competenze valide. Allora non sara’ tempo perso.

            HAI HAI HAI HAI HAI HAI

          • Alessandro

            Mi son candidato alle Regionali con la certezza (visto le proiezioni del voto delle europee dell’anno precedente che davano la Provincia di Lodi e Cremona fuori dai giochi regionali)di non essere eletto, e la Lega ha raggiunto il 19,3% a Cremona ed il 25,4% in Provincia (record storico)…ovvio merito del Movimento e non mio! Scarsi risultati: 2212 preferenze sulla provincia (l’anno prima Bossi alle europee “con 3 preferenze” 2241, Matteo Salvini 1059) e circa 680 su Cremona ( 352 Bossi e 190 Salvini, alle comunali del 2008 circa 650 preferenze fra tutti i 40 candidati della Lega); PDL: berlusconi europee 10592 preferenze, rossoni alle regionali 7735 e la cappelletti 2643; in due le stesse preferenze di Berlusconi, io da solo le stesse preferenze di Bossi.
            Questi sono numeri, cioè una parte fondamentale della politica…
            Ed avendo la quasi certezza di non essere eletto ho finanziato la campagna elettorale delle regionali con ben 6000 euro usciti dalle mie tasche…scelta personale ma che rifarei 1000 volte…
            Nomi alternativi per AEM? La presidenza spettava al Pdl, per cui i nomi bisogna chiederli a loro. Noi le avremmo le persone adatte, di certo non ho mai puntato alla presidenza perchè ho 32 anni ed ho ancora tanto da imparare e da crescere…Così come dopo l’esclusione da AEM, è stato proposto da chi non riteneva degno il mio nome il CDA di AEMCOM (evidentemente il degno o no dipende dal CDA e non da altre cose)e la risposta è stata NO!Se avessi voluto la paghetta avrei accettato immediatamente, non crede?

  • Gigi

    E ha fatto BENE a rifiutare, come doveva rifiutare in AEM. AEMCOM e’ associabile ad una azienda di telecomunicazioni. Pertanto bisogna riservare per il consiglio di amministrazione, figure adatte, con il know-how adatto a sviluppare l’azienda . In modo da rendere le municipalizzate aziende sane e competitive, in grado di espandersi e garantire servizi hai cittadini ed utili al comune.
    E’ per questo che mi rifiuto di accettare la situazione posta in essere all’AEM. Si riservi il CDA di una municipalizzata che si occupi di alimentare, se mai ci sara’ e lasciamo il resto a persone competenti. Non solo ne ha bisogno Cremona ne ha bisogno l’Italia, disperatamente, per tornare ad essere un paese competitivo, e garantire benessere ai propri cittadini. C’è’ poco da fare, non c’entra l’esperienza personale, conta la competenza, altrimenti avremo ancora cariatidi pieni di esperienza, ma senza una minima visione reale del futuro.