3 Commenti

Cremona nazionale: 3000 atleti da tutta Italia per la decima Maratonina 800 i podisti cremonesi in gara

maratonina

(Nella foto Pedroni, Perri, Solzi e Capelletti durante la conferenza stampa)

Tutti a Cremona per la decima edizione della Maratonina. Anche la Commissione Europea ACES, in visita per valutare la candidatura di Cremona a città dello sport 2013. Cremonesi (più di 800), italiani da ogni zona del Paese, etiopi, kenioti saranno presenti domenica 16 ottobre all’evento straordinario organizzato dal Cremona Runners Club, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Cremona. I più forti si contenderanno le maglie tricolori. Uomini e donne (circa 600), agonisti e amatori, per un totale di circa 3000 persone, partiranno da via XX Settembre alle 9,30, il traguardo in Piazza del Comune.
Durante la conferenza stampa di presentazione, Michel Solzi, presidente del Comitato Organizzatore, ha ringraziato le autorità locali, gli sponsor e i 350 volontari che hanno sostenuto la manifestazione. «Gli alti valori di questa disciplina sportiva ne fanno una metafora della vita – afferma il dott. Solzi – parteciperanno grandi atleti e persone note come Gianni Morandi e la campionessa Laura Fogli, sua allenatrice».
«Non vedremo il bianco o il nero, vedremo l’atleta, l’uomo – interviene il sindaco Oreste Perri – Cremona ha maturato la capacità di valorizzare lo sport in tutti i suoi aspetti. Un’esperienza che aiuta a conoscere se stessi e a misurarsi con gli altri. Lo sport educa, fa divertire, permette di stare insieme e di conoscere nuovi posti».
Cremona è stata scelta dalla Fidal nazionale per ospitare il Campionato Italiano Individuale Assoluti J/P di Mezza Maratona, una possibilità per mettere in evidenza la nostra città anche sul piano turistico.

Chiara Capelletti, assessore alla Cultura, Sport e Giovani della Provincia di Cremona, ricorda l’impegno sociale a favore dei più deboli: «L’utile sarà devoluto all’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer di Cremona – dice l’assessore – un’altra piccola eccellenza per la nostra città, conquistata con passione e dedizione”. La solidarietà è stata apprezzata dalla vicepresidente Aima, che ringraziando i partecipanti, sottolinea l’importanza del gesto per i malati di alzheimer e le loro famiglie. Mario Pedroni, componente del Comitato organizzatore, assicura che «alla partenza ci saranno effetti speciali da non perdere».
Attesi tifo e applausi da parte dei cittadini per contribuire a creare un’atmosfera accogliente e calorosa.

Diana Ghisolfi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sara

    sarebbe bello se ci fosse un pò di tifo da parte della cittadinanza e non solo critiche e lamentele per la città chiusa per qualche ora!!

    • Andrea

      Concordo in pieno.

      • elia

        i soliti che si lamentano non sanno cosa vuole dire lo sport ,per loro e quello visto in televisione, o allo stadio .