Commenta

Comune di Cremona premiato per l’illuminazione stradale a risparmio energetico

premio-luci

(da sinistra, Silvio Baronchelli, presidente dell’Associazione Nazionale Fornitori Elettronica, Daniela Zambelli del Comitato Elettrotecnico Italiano, il vice sindaco Carlo Malvezzi e il dirigente di AEM Cremona Andrea Guereschi)

A Padova, in occasione della VI edizione della manifestazione Lumen Fortronic (mostra e convegno dedicata alla scelta di nuovi sistemi di illuminazione), il Comune di Cremona ha ricevuto l’Award Ecohitech, premio riservato alle pubbliche amministrazioni virtuose che hanno realizzato impianti di illuminazione stradale a LED, dimostrando un’attenzione particolare al risparmio energetico.

Dal 1988 l’Award Ecohitech è il primo e più importante riconoscimento assegnato annualmente alle aziende e agli enti pubblici per i risultati raggiunti in tema di ecocompatibilità e di risparmio energetico nei settori dell’elettronica e dell’hitech. L’evento è promosso dal Consorzio Ecoqualt’It (Consorzio per la eco-qualità nell’hitech) e da Assodel (Associazione Nazionale Fornitori Elettronica). Dal 2010 il premio dedica edizioni speciali alle soluzioni nel campo del Led Lighting per riconoscere i progetti, i prodotti e le applicazioni ad elevata efficienza energetica nel campo dell’illuminazione.

In rappresentanza dell’Amministrazione comunale ha ritirato il prestigioso riconoscimento il vice sindaco ed assessore all’Urbanistica Carlo Malvezzi che ha illustrato, insieme ai tecnici di AEM Cremona S.p.A. Andrea Guereschi e Gianbattista Bedeschi, l’esperienza di Cremona ed i risultati ottenuti, soffermandosi in particolare sul Piano dell’Illuminazione e sul risparmio energetico.

“Il Comune di Cremona – dichiara al riguardo il vice sindaco Carlo Malvezzi – ha investito e sta mettendo, tramite AEM Cremona S.p.A., in campo molteplici risorse per realizzare interventi tesi ad incrementare il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale dei consumi. Ci stiamo muovendo anche sul fronte della qualità del servizio illuminazione: la nostra ambizione è infatti riuscire a restituire ai cittadini installazioni a ridotto impatto ambientale, ma anche impianti con luce di elevata qualità, in grado di migliorare la vivibilità la sicurezza e la bellezza dei nostri spazi urbani.”

Per raggiungere questi obiettivi l’Amministrazione ha puntato innanzitutto sulla pianificazione della luce, dando ordine alle realizzazioni future, inserendo criteri di corretta progettazione e realizzazione in modo da armonizzare gli interventi con il contesto, in modo da raggiungere risultati veramente importanti e significativi anche per il futuro.
“Non volevamo infatti – prosegue il vice sindaco – incorrere nel rischio di realizzare interventi frazionati e disarmonici che a lungo andare avrebbero portato risultati  apprezzabili non solo sul fronte del risparmio energetico ma anche sul decoro urbano. A questo proposito il Comune di Cremona si è dotato recentemente del Piano dell’Illuminazione, che ha come obiettivo primario il controllo della luce nella sua complessità, non solo per soddisfare prescrizioni di legge, ma anche quello di proporsi quale strumento rivelatore delle peculiarità della cittadina, mi riferisco alle valenze storiche, architettoniche, ambientali, urbanistiche e della memoria.”

Il Comune di Cremona ha già iniziato ad applicare il Piano realizzando importanti interventi sia con sorgenti di luce a LED (via Giordano, Castelverde, rotonda via Bergamo, Galleria del Corso) sia attraverso sorgenti a ioduri metallici a resa migliorata (corsi Garibaldi, Mazzini, Campi, Matteotti e Vittorio Emanuele II, vie Capra e Anguissola). I risultati raggiunti in questi contesti sono confortanti e spronano a continuare lungo questa strada, i risparmi ottenuti sono significativi e variano in funzione della situazione impiantistica dal 25% al 60%. I nuovi impianti di illuminazione di Cremona vengono provvisti di sistemi elettronici di controllo della luce che riducono gli sprechi di energia durante le fasce orarie di minore fruizione degli spazi pubblici.

“Insieme ad AEM Cremona stiamo infine lavorando – conclude il vice sindaco – alla redazione del Regolamento per gli impianti d’illuminazione esterna, un ulteriore passo per implementare uno strumento (richiesto tra l’altro dalla normativa vigente), per meglio governare le installazioni di luce artificiale sul territorio.”

© Riproduzione riservata
Commenti