Commenta

Ipotesi ripristino Ici, a Cremona batosta da 180 euro a famiglia

evidenza-ici

La Banca d’Italia ipotizza il ripristino dell’Ici sulla prima casa e l’ombra di un carico fiscale aggiuntivo va a finire sulle famiglie italiane. Se davvero il Governo arrivasse a reintrodurre l’Ici, ogni famiglia proprietaria della prima casa si dovrebbe accollare mediamente più tasse per 254 euro. Questa la fotografia riferita al Paese scatta dagli esperti dell’Ufficio Studi della Cgia di Mestre. L’ammontare complessivo dell’imposta  – specificano dalla Cgia – dipende, chiaramente, dell’aliquota applicata, dal valore catastale dell’immobile e dalle detrazioni di cui “gode” il proprietario. A Taranto la mazzata più importante: 464 euro. Nel Comune di Trento solo 53. A Cremona, con 25.131 famiglie proprietarie, e un gettito Ici per l’abitazione principale da 4.523.597 euro, si rischia un aumento per 180 euro.

La situazione peggiore potrebbe registrarsi, come detto, a Taranto, con un aumento medio per famiglia di 464 euro. Male anche per romani proprietari della prima casa che sarebbero costretti a pagare 426 euro all’anno. Anche a Bologna l’aumento potrebbe essere molto importante. Ciascun proprietario potrebbe trovarsi con 372 euro da versare nelle casse del comune felsineo. “Auspico – dichiara Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre – che l’ipotesi suggerita dalla Banca d’Italia rimanga tale.  Dopo che negli ultimi mesi abbiamo subito l’aumento dell’Iva, delle accise sulla benzina, dei ticket sulle visite mediche specialistiche e in molti comuni anche dell’aliquota provinciale sull’Rc auto e dell’addizionale comunale Irpef, sarebbe insopportabile subire questo ulteriore aumento. Credo di poter dire che è giunto il momento di tagliare la spesa improduttiva anziché chiedere ancora sacrifici ai contribuenti”.

Effetti della possibile reintroduzione dell’ICI prima casa nei Comuni capoluogo
valori in euro (2010)
Numero 

famiglie

proprietarie

di prima casa

(1)

Gettito 

ICI

abitazione

principale

(2)

Rincaro 

medio

per famiglia

proprietaria

di prima casa

(3)

TARANTO 50.391 23.361.364 464
ROMA 846.752 360.676.936 426
BOLOGNA 150.392 55.949.640 372
FERRARA 48.185 17.341.316 360
PADOVA 74.952 26.599.316 355
SALERNO 38.509 13.556.342 352
CASERTA 21.983 7.641.318 348
GENOVA 224.571 77.583.545 345
FIRENZE 138.400 47.295.179 342
PISA 32.563 11.083.441 340
SIENA 19.221 6.098.010 317
TORINO 327.901 100.181.529 306
LIVORNO 53.849 16.346.432 304
VERONA 93.000 28.116.049 302
COMO 28.953 8.702.856 301
FOGGIA 39.537 11.697.855 296
FORLI’ 38.076 10.753.613 282
MONZA 40.041 10.958.152 274
BARI 95.366 26.051.222 273
CATANIA 95.731 25.640.921 268
PORDENONE 17.295 4.554.034 263
MODENA 62.252 16.041.897 258
AVELLINO 15.221 3.828.416 252
CAGLIARI 50.847 12.490.013 246
TRIESTE 79.620 19.395.036 244
SASSARI 39.115 9.524.852 244
RIMINI 46.110 11.196.107 243
VITERBO 20.298 4.837.091 238
GORIZIA 12.781 3.018.922 236
RIETI 14.988 3.527.272 235
BENEVENTO 16.326 3.835.447 235
MATERA 14.038 3.295.769 235
LECCO 15.388 3.598.985 234
CHIETI 16.203 3.776.022 233
PRATO 56.602 13.189.986 233
RAVENNA 54.224 12.433.450 229
BIELLA 16.006 3.639.422 227
LA SPEZIA 33.356 7.507.586 225
GROSSETO 27.530 6.089.023 221
MILANO 515.113 112.150.264 218
ISERNIA 6.035 1.289.579 214
NOVARA 35.044 7.289.950 208
BERGAMO 43.250 8.986.850 208
CAMPOBASSO 13.837 2.811.565 203
BARLETTA 22.866 4.589.339 201
PARMA 66.051 13.182.335 200
PERUGIA 54.330 10.768.330 198
AREZZO 32.808 6.430.234 196
MASSA 23.354 4.567.889 196
REGGIO NELL’EMILIA 57.409 11.104.976 193
L’AQUILA 21.744 4.199.395 193
NUORO 10.114 1.897.558 188
ORISTANO 9.058 1.682.462 186
AGRIGENTO 16.383 3.033.107 185
UDINE 36.418 6.669.561 183
NAPOLI 264.309 48.161.840 182
TERNI 38.536 7.014.655 182
PAVIA 29.017 5.276.712 182
COSENZA 21.526 3.901.787 181
ENNA 8.037 1.447.951 180
CREMONA 25.131 4.523.597 180
PISTOIA 30.089 5.415.447 180
PESARO 30.111 5.388.440 179
SAVONA 23.150 4.118.073 178
VARESE 26.872 4.747.113 177
VERCELLI 16.794 2.949.947 176
ANCONA 35.702 6.269.213 176
CUNEO 18.571 3.220.036 173
PESCARA 37.709 6.507.227 173
MANTOVA 17.298 2.984.711 173
VICENZA 39.184 6.621.828 169
AOSTA 12.539 2.085.616 166
PIACENZA 35.078 5.831.802 166
ALESSANDRIA 32.586 5.401.238 166
VERBANIA 10.686 1.739.822 163
MACERATA 14.369 2.299.169 160
VENEZIA 97.385 15.557.226 160
LUCCA 29.039 4.624.032 159
LODI 14.130 2.228.252 158
TRAPANI 19.708 3.075.646 156
TREVISO 28.111 4.255.119 151
ROVIGO 17.766 2.660.663 150
POTENZA 19.101 2.776.527 145
TERAMO 16.323 2.367.514 145
ASCOLI PICENO 16.376 2.323.796 142
SONDRIO 7.621 1.063.808 140
FROSINONE 15.607 2.150.899 138
BELLUNO 12.768 1.719.821 135
CARBONIA 8.449 1.126.289 133
VIBO VALENTIA 8.569 1.108.672 129
LATINA 40.727 5.208.105 128
SIRACUSA 34.844 4.449.359 128
BRESCIA 69.649 8.582.219 123
OLBIA 17.854 2.057.870 115
REGGIO DI CALABRIA 52.078 5.567.350 107
BRINDISI 24.885 2.654.497 107
LECCE 30.696 3.235.436 105
CALTANISSETTA 19.027 1.975.322 104
FERMO 11.671 1.197.798 103
BOLZANO 35.080 3.575.985 102
ASTI 24.851 2.442.565 98
RAGUSA 21.480 2.034.849 95
PALERMO 183.660 17.324.545 94
SANLURI 2.348 209.972 89
LANUSEI 1.587 138.956 88
MESSINA 72.541 5.447.334 75
IMPERIA 14.568 1.023.346 70
CROTONE 16.516 1.123.331 68
CATANZARO 26.448 1.622.766 61
TRENTO 38.263 2.019.709 53
Totale capoluoghi 5.847.407 1.486.903.557 254
(1) stima su dati ISTAT
(2) i valori corrispondono ai trasferimenti che lo Stato eroga ai Comuni
a titolo di compensazione per l’abolizione dell’Ici prima casa
Elaborazione Ufficio Studi CGIA Mestre su dati Ministero dell’Interno e ISTAT

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti