Un commento

Aumento Tarsu, il Pd: “Perplessi e preoccupati Peso per le famiglie”

EVIDENZA-TARSU

L’aumento della Tarsu spinge il Partito democratico ad aspre critiche nei confronti dell’Amministrazione comunale. “La notizia dell’incremento fino al 15% della Tarsu annunciato come al solito sulla stampa e non preventivamente negli organismi istituzionali – si legge in una nota dei consiglieri democratici in Commissione Bilancio – desta perplessità e grande preoccupazione. Questa improvvisa decisione di far pesare ulteriormente il costo della crisi alle famiglie, non ha ragion d’essere. La Tarsu era già stata aumentata nel corso del 2010 e il costo del servizio aveva già raggiunto la copertura fino al 78% del totale”.

Le motivazioni addotte dall’assessore – vanno avanti Elena Guerreschi, Daniele Burgazzi e Daniele Soregaroli – appaiono superficiali e preoccupanti: se, infatti, vi fossero state le gravi ragioni che abbiamo letto sulla stampa (problematiche di AEM e mantenimento dell’equilibrio di bilancio per il Comune) pretendiamo un confronto preventivo nella commissione competente. Pretendiamo che ci vengano chiariti quali sono i problemi di AEM (ce ne sono?) e qual è lo stato attuale dell’equilibrio di bilancio del Comune di Cremona. Se poi, come ulteriormente chiarito dall’Assessore, l’aumento è dovuto alla volontà di LGH, vorremmo capire perché l’amministrazione debba subire passivamente le scelte altrui: dov’è la politica? dov’è questa amministrazione?”.

Anche la motivazione inerente ai maggiori servizi che si intendono offrire non viene spiegata: è la solita tecnica degli annunci a cui questa giunta ci ha abituato. Questo aumento fino al 15%, quali maggiori servizi porterà ai cittadini e in che quantità? Quale sarà l’impatto migliorativo del servizio? Ma la domanda fondamentale rimane: in questo momento di crisi, è veramente necessario ed imprescindibile pesare ulteriormente sulle famiglie? Ci sembra che questo ulteriore rincaro abbia il sapore del mero aumento studiato ad hoc per fare cassa”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giuda

    AEM Gestioni: bilancio 2010: -1000000 euro, peggiora del 100% rispetto al bilancio 2009 (dato peggiore di tutte le società di LGH)

    Soluzione: + 1000000 euro dall’aumento TARSU

    Il Gioco è fatto.