Commenta

Ore contate per l’automobilista-omicida Contatti stretti con la polstrada di Brescia

morto_evid

– Sopra, la polizia sul posto dopo l’investimento (foto Francesco Sessa)


Continua la caccia all’automobilista-omicida che ieri pomeriggio ha investito in via Capra, uccidendolo, il pensionato 76enne Guido Gremmi, dopo una lite per un parcheggio sfociata in tragedia. Vanno avanti a ritmo serrato le ricerche delle forze dell’ordine, con la polizia impegnata nel mettere insieme e valutare tutti gli elementi, tra testimonianze e registrazioni video delle telecamere. L’auto che ha ucciso Gremmi pare essere un Suv Audi Q5 nero. E da una parte della targa fornita da testimoni sembra che il veicolo sia stato immatricolato a Brescia. Le indagini degli uomini della questura sono proseguite anche nella notte, e novità utili a risalire al mezzo – che potrebbe avere chiari segni dell’investimento sulla carrozzeria – e al conducente potrebbero arrivare, incrociando quanto raccolto, dopo aver attinto agli archivi centrali di Roma.

Al lavoro per le ricerche, in queste ore, c’è anche il personale della polizia stradale. Non solo quello della nostra provincia. Sta collaborando, alla luce della traccia bresciana, la polstrada di Brescia, in stretto contatto con Cremona per monitorare la zona a cavallo del confine tra i due territori, e non solo. L’attenzione è comunque alta nel Cremonese e in tutto il Nord.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti