Commenta

L’Orchestra Mousikè al Cittanova per il tradizionale concerto di Natale

concerto

Come da tradizione, l’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona, in collaborazione con la sezione locale della CISL Pensionati di Cremona, organizza il concerto natalizio “Sinfonia di Natale” dell’Orchestra Giovanile Mousikè, giovedì 22 dicembre 2011, alle ore 21, a Palazzo Cittanova. Saranno proposti brani della letteratura classica musicale e della tradizione natalizia anche con la partecipazione festosa del Coro di voci bianche delle classi terze e quinte della scuola primaria Manzoni di Cremona.

“Il 2012 è stato proclamato Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni – ha dichiarato l’assessore Jane Alquati presentando l’inziativa affiancata da Jindra Rubasova e Carmen Fazzi – e la musica con il suo linguaggio universale può diventare un’importante strumento di dialogo tra generazioni. Il concerto dell’Orchestra Giovanile Mousikè inaugura con la CISL pensionati una fruttuosa collaborazione e rappresenta un’occasione di incontro tra generazioni volto a testimoniare che la musica non ha tempo, né età: un momento per annullare le distanze e restituire a chi è più grande il valore della riconoscenza e del bene.”

L’Orchestra Giovanile Mousikè, diretta dal Maestro Gianluigi Bencivenga, è promossa e sostenuta dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona, dalla scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “M.G. Vida” e dalla Fondazione Stauffer. Attualmente composta da 70 elementi e costituita da ragazzi dagli 8 ai 18 anni, provenienti dalle diverse realtà musicali della città, è sempre più protagonista in numerose esibizioni pubbliche, a testimonianza della valenza artistica e musicale di tutto il gruppo. Il progetto orchestrale trae origine dall’esperienza dei corsi sperimentali ad indirizzo musicale, avviati all’interno della Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “M. G. Vida” di Cremona, che, proprio grazie alle manifestazioni pubbliche, ha potuto mostrare il prezioso lavoro nel laboratorio orchestrale, raggiungendo sempre un numeroso e appassionato pubblico.

 

© Riproduzione riservata
Commenti