Cronaca
Commenta19

Cori e slogan contro Forza Nuova, corso bloccato e cordone di polizia per separare antagonisti ed estrema destra

http://www.youtube.com/watch?v=cZtxkWlwtLc

Corso Garibaldi chiuso al traffico all’altezza di Palazzo Cittanova. Una sessantina di antagonisti e militanti dei centri sociali fermati da un cordone di agenti in tenuta antisommossa una ventina di metri prima di Sant’Agata. Polizia, carabinieri e agenti di polizia locale un po’ dappertutto da corso Campi al Cittanova, dove, dalle 15,30, Forza Nuova ha tenuto il suo convegno sul tema “Dalla crisi economica alla moneta di popolo”.
Circa una settantina – molti i giovani – i partecipanti all’incontro nella sala principale del Cittanova. Al tavolo dei relatori, il segretario nazionale Roberto Fiore e il coordinatore regionale Salvatore Ferrara. Al suo arrivo, Fiore si è detto non stupito per la “accoglienza” dei contestatori: “Sappiamo che a Cremona c’è una sinistra radicale”, ha detto aggiungendo che la cosa “è irrilevante”.
Alle 15 i contestatori erano già in forze con bandiere, slogan e cori contro il movimento di estrema destra. In prima fila lo striscione con la scritta “Cremona è antifascista”. Impossibile per i manifestanti avvicinarsi a Palazzo Cittanova: il cordone formato dagli agenti di polizia ha sbarrato la strada poco oltre via Villaglori. Nessun momento di tensione e situazione sempre sotto controllo anche quando, intorno alle 15,40, è arrivato Roberto Fiore.
Uno sparuto gruppo di manifestanti dei centri sociali è rimasto invece in piazza Roma fin dal mattino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti