3 Commenti

Albertoni e Galli gli amministratori di partecipate più ricchi Sul sito del Comune i compensi degli enti di secondo livello

evidenza-aem

Si passa dai 50mila euro lordi annui di Franco Albertoni, al vertice di Aem Spa, ai 13mila lordi annui di Paolo Fiora, presidente di AFM Spa. Sono pubblicati sul sito del Comune di Cremona (all’indirizzo http://www.comune.cremona.it/Article5659.phtml) i compensi di presidenti e consiglieri delle società partecipate. I dati sono riferiti al secondo semestre del 2011.

AEM – Si parte con Aem Spa, partecipata al 100% dal Comune. L’attuale Cda resterà in carica fino al bilancio 2013. Per il presidente Franco Albertoni il compenso lordo annuo è stabilito in 50mila euro. Ai quattro consiglieri – Franco Mazzini, Martino Ghidoni, Francesco Corbani, Valeria Nassi – vanno 13mila euro lordi annui a testa. Per gli amministratori di Aem Spa non è prevista indennità di risultato, precisa il sito.
AFM – Si passa poi alle farmacie, AFM Cremona Spa, partecipata dal Comune al 21,94%. Al presidente Paolo Fiora (non sono indicati consiglieri) va un compenso lordo annuo stabilito in 13mila euro per il 201. Il compenso lordo percepito dal presidente dal primo gennaio 2011 al 30 giugno 2011 è stato di 6.500 euro.
CREMONAFIERE – Segue CremonaFiere Spa, partecipata dal Comune al 15%. Al sindaco Oreste Perri, in qualità di consigliere, non è versato, a norma di legge, alcun compenso né indennità di risultato. Per il vicepresidente, Bruno Cavagnoli, è previsto un trattamento economico lordo di 125 euro per ogni presenza effettiva in comitato esecutivo, cda o assemblea. Nel primo semestre del 2011, precisa il sito del Comune, nessun compenso è stato erogato a Cavagnoli.
CENTRO PADANE – Autostrade Centro Padane Spa, partecipata al 5,91%. Per il presidente Augusto Galli, precisa il sito del Comune, è stabilito un compenso fisso annuo pari a 50mila euro per il triennio 2008/2010, con gettone di presenza agli organi societari e per trasferte pari a 125 euro lordi. Il compenso lordo percepito da Galli nel periodo compreso tra il primo gennaio e il 10 maggio 2011 (data della nomina dei nuovi organi societari) è stato di 17.808,22 euro, più 3.895 euro per gettoni di presenza, più 4.305 euro per gettoni trasferte e 130 euro per assicurazione-benefit.
Nel periodo compreso tra l’11 maggio 2011 e il 30 giugno 2011, Galli ha poi percepito un compenso di 6.849,32 euro lordi, più 1.290 euro per gettone di presenza, 2.365 euro per gettoni trasferte e 50,95 euro per assicurazione-benefit.
CASE POPOLARI/REINDUSTRIA – Nessun compenso, infine, per il consigliere della Società Cooperativa per le Case Popolari (Stefano Campagnolo) e per il consigliere di Reindustria (l’assessore Roberto Nolli, al quale viene riconosciuto solo un rimborso chilometrico non indicato sul sito).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gigi

    Pero’ si sta proprio bene in AEM…. capisco come mai alcuni consiglieri sbattuti fuori se la siano presa…

    • Alessandro

      Ah, 400 euro al mese vuol dire stare proprio bene? Sicuramente sono anche troppi per quello che si fa, ma prendersela per così poco non è da me.

  • De la bala

    Consiglio di Amministrazione Linea Ambiente
    • Presidente:
    o Eugenio Taglietti
    • Consiglieri:
    o Alessandro Galli
    o Roberto Bertelli
    o Franco Albertoni
    o Fabrizio Marzagalli
    Consiglio di Amministrazione di Linea Energia
    • Presidente: Gianluca Delbarba
    • Consiglieri: Franco Albertoni, Carlo Coltri, Franco Faro, Fabrizio Marzagalli