Commenta

Al via la distribuzione negli alberghi cittadini del kit del turista

kit-turista

Si chiama kit del turista ed è il nuovo “pacchetto” messo a punto dall’Amministrazione comunale per razionalizzare e migliorare la produzione e distribuzione di materiale di informazione turistica di tipo tradizionale, promuovendo una nuova cultura dell’ospitalità. Il kit del turista è stato presentato questa mattina, nella Sala Eventi di SpazioComune, dall’assessore al Commercio, alla Cultura e Tursimo Irene Nicoletta De Bona, con l’intervento di una rappresentanza delle associazioni di categoria e degli operatori del settore alberghiero e turistico. Era presente anche Alessandra Cattarruzzi, presidente del gruppo albergatori ASCOM, alla quale è stato subito consegnato il kit che verrà poi distribuito a tutti gli alberghi.

La realizzazione del kit del turista si colloca  nell’ambito delle iniziative del Distretto del commercio, finalizzate a migliorare l’accoglienza turistica e, di conseguenza, la capacità di attrazione del centro storico, anche dal punto di vista commerciale. Ha lo scopo di razionalizzare e migliorare la produzione e distribuzione di materiale di informazione turistica di tipo tradizionale, promuovendo una nuova cultura dell’ospitalità.

Il kit che è stato realizzato si compone di materiale, prodotto interamente dal  Comune di Cremona: una piantina della città,  la card turistica “Cartarte” (realizzata in collaborazione con le città dell’autostrada Tirreno-Brennero)  che offre sconti sugli ingressi ai musei, la brochure con i principali eventi  che si svolgeranno a Cremona nel 2012, quattro cartoline con altrettanti possibili itinerari turistici (la Cremona romana, la Cremona medievale, la Cremona rinascimentale, la Cremona liutaria), una cartolina con l’elenco dei musei di Cremona, la brochure sul bike sharing a Cremona, oltre ad un quaderno, che riporta in copertina il marchio di Città, su cui il visitatore  potrà annotare le proprie impressioni  sul sua viaggio a Cremona.

Il set è accompagnato da una lettera di benvenuto, da parte dell’Amministrazione Comunale (tradotta in quattro lingue) in cui si forniscono anche  tutti gli indirizzi  per contattare il Comune, per informazioni e reclami, e per iscriversi alla mailing list, in modo da ricevere  le notizie su tutti i nuovi eventi della città.

Il tutto è contenuto in una shopper personalizzata con il brand della città, che è stata pensata non solo per una migliore presentazione del materiale, ma anche per promuovere ulteriormente Cremona: infatti, il turista che viaggia con questa particolare shopper si trasforma, a sua volta, in uno strumento per veicolare l’offerta turistica del nostro territorio. Gli stessi albergatori cittadini hanno manifestato interesse alla realizzazione di un contenitore di questo tipo, che possa essere adottato anche da loro, con la sola aggiunta, eventualmente, dei rispettivi marchi imprenditoriali.

Quanto realizzato  costituisce  la dotazione-base, valida sempre e in ogni circostanza, in quanto sufficiente  a soddisfare i  bisogni informativi del turista-tipo, che giunge a Cremona in qualsiasi momento dell’anno. In futuro il  kit di base potrà essere poi personalizzato o integrato personalizzare con l’aggiunta di ulteriore materiale, così come di gadget ed assaggi di prodotti tipici locali, in base alle esigenze e le circostanze  specifiche o in occasione di particolari campagne promozionali. Il Comune ha realizzato un primo lotto di kit che verrà distribuito, in via sperimentale,  agli alberghi cittadini, per fare da apripista e  verificare i risultati ottenuti. L’auspicio dell’amministrazione è che, in futuro, se l’iniziativa avrà successo, il kit del turista possa avere una più ampia diffusione, anche fra gli esercizi commerciali del Distretto, e che si possano trovare sponsorizzazioni private per finanziare le spese di realizzazione.

“Nonostante l’avvento di internet e dei nuovi mezzi di comunicazione multimediale – dichiara l’assessore alla Cultura, Commercio e Turismo Irene Nicoletta De Bona – i turisti continuano ad apprezzare il tradizionale materiale informativo cartaceo, perché di facile consultazione e trasporto e perché, una volta rientrati a casa, possono conservare un ricordo tangibile del loro viaggio, da mostrare facilmente  a parenti ed amici, senza necessità di utilizzare apparecchiature di riproduzione. Basti pensare al fatto che rimangono numerose le richieste di piantine della città, così come di brochure informative di vario genere che i turisti rivolgono quotidianamente agli uffici dello IAT e del Comune o ai negozi dove vanno a fare acquisti.”

“Stante comunque – prosegue l’assessore – l’opportunità per lo stesso turista di recarsi allo  sportello informativo, scegliendo le brochure da ritirare in base ai suoi specifici interessi, questa appare un’ulteriore opportunità di orientamento e promozione turistica, soprattutto per quei turisti che non viaggiano con gite organizzate. Da questa considerazione è maturato il progetto, ora concretizzatosi, di  raccogliere in un’unica confezione  più guide e brochure che, insieme, possano raccontare Cremona a 360 gradi, integrandosi vicendevolmente, e che costituiscano la dotazione-base per chi vuole  visitare la città. In questo modo, si può offrire al turista un pacchetto completo, preconfezionato, evitandogli di andare alla ricerca dei singoli pezzi ed indicandogli anche cosa è meglio vedere.”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti