Commenta

Protesta autotrasportatori, Tir ai caselli di Piacenza e Fiorenzuola Resta rischio per consegna del latte Salta lo spettacolo di Timi al Ponchielli

tir

Continua la protesta in tutta Italia degli autotrasportatori. Sono almeno un centinaio i blocchi nella penisola. Nella mattina segnalati tir ai caselli dell’A4 nella tratta Milano-Brescia, in particolare a Bergamo e a Capriate San Gervasio. Lì una decina di tir sono già posizionati per effettuare dei blocchi. Insieme ai disagi sulle strade, il timore per il rifornimento di prodotti freschi nei negozi. Coldiretti Lombardia è ancora in allarme per un importante industria di trasformazione del latte fra Cremona e Mantova. Il rischio è che – a causa della protesta – il caseificio potrebbe trovarsi presto con il magazzino ‘ingolfato’, smettendo quindi di ritirare dalle stalle il latte da trasformare. “Dovesse accadere una cosa del genere – spiega Simone Solfanelli, Direttore della Coldiretti di Cremona – sarebbe un segnale molto preoccupante per un territorio come il nostro dove si mungono oltre un milione di tonnellate all’anno di latte, si allevano 150 mila mucche e ci sono 800 aziende impegnate nel settore”. Un’impresa specializzata in insalate pronte ha già segnalato a Coldiretti un danno da 120mila euro a causa dello sciopero. Le verdure hanno una data di produzione e una di scadenza, non poterle consegnare nei tempi previsti è un disastro. “Nel Mantovano, fra Goito e Guidizzolo – spiega Coldiretti Lombardia – diversi orticoltori hanno ricevuto segnalazioni dalle ditte di logistica che se la situazione non si sblocca, domani ci potrebbero essere problemi per il trasporto della merce all’ortomercato di Verona. Con l’86 per cento dei trasporti commerciali che in Italia avviene su strada – dice ancora l’organizzazione agrticola – lo sciopero dei Tir mette a rischio la spesa degli italiani soprattutto per i prodotti più deperibili come il latte, la frutta e la verdura che non riescono a raggiungere gli scaffali dei mercati” .
Intanto, la protesta ha ripercussioni anche sullo spettacolo. Salta al teatro Ponchielli lo spettacolo ‘Favola’ con Filippo Timi in programma questa sera. «Il Tir che trasporta le scene dello spettacolo – comunica il Ponchielli – a causa dello sciopero degli autotrasportatori è rimasto bloccato nei pressi di Napoli. Pertanto lo spettacolo previsto per questa sera è stato rinviato a venerdì 27 gennaio, ore 20.30».
Gli autisti, in agitazione per il rincaro dei prezzi del carburante, dei ticket dell’autostrada e dell’Irpef, potrebbero continuare a bloccare la rete stradale fino a venerdì. Intanto, la protesta, partita dalla Sicilia, si macchia di sangue. Ad Asti, un autotrasportatore astigiano di 46 anni è stato investito ed ucciso, mentre stava manifestando sulla statale 10, da un tir condotto da una donna tedesca.

AGGIORNAMENTO ORE 15 – Il “movimento dei forconi” arriva anche a Piacenza. Gli autotrasportatori hanno bloccato fin dalla mattina le strade che portano ai caselli autostradali di Piacenza Sud e Fiorenzuola lungo l’autostrada A1 e di Castelsangiovanni sull’A21.  Intanto, da Roma le prime misure per limitare i blocchi del traffico. Il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro ha infatti deciso lo stop degli assembramenti di tir presso i caselli autostradali all’entrata della capitale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti