Commenta

La commedia di Harwood, un inno al teatro Al Ponchielli 'Servo di scena'

servo-di-scena

Stagione di Prosa, martedì 13 e mercoledì 14 marzo ore 20.30 al teatro Ponchielli c’è ‘Servo di scena’. Testo di Ronald Harwood e traduzione di Masolino D’Amico. Regia di Franco Branciaroli. Con un linguaggio affascinante, tipico dello stile inglese, la commedia affronta con tono ironico le vicende di una precaria compagnia di provincia, che si districa tra camerini e palcoscenico, metafora della vita del teatro di ogni tempo. Omaggio all’Inghilterra e a Shakespeare, l’opera è un inno al teatro, alla sua capacità di resistere in tempi difficili, alla sua insostituibilità. La vicenda trae spunto dall’esperienza personale di Harwood, che nel 1950, appena tornato dal Sudafrica, era entrato come generico nella compagnia dell’ultimo actor-manager itinerante della tradizione inglese, Donald Wolfit. Smessi i panni di attore, diventa “dresser” del dittatoriale capocomico. Rievocazione di una gloriosa stagione del teatro inglese che non c’è più, quella dei capocomici-mattatori che dedicavano la loro vita alla diffusione del verbo del sommo poeta nazionale.

I biglietti sono in vendita presso la biglietteria del Teatro, aperta tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (tel. 0372 022001/02).
I prezzi dei biglietti: platea e palchi € 21,00- galleria € 14,00-loggione € 10,00.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti