Commenta

Carabinieri recuperano due auto rubate e bottino da 2mila euro

Bottino recuperato dai carabinieri

I carabinieri di San Daniele Po erano impegnati in controlli a Pieve d’Olmi, in zona residenziale, nella notte tra sabato e domenica, quando una Bmw sospetta e di grossa cilindrata, con una mossa repentina, ha evitato di imbattersi nel posto di blocco allontanandosi a gran velocità. Subito sono scattate le ricerche, con pattuglia arrivate in zona anche da Cremona e Casalmaggiore.

L’area è stata di fatto circondata da veicoli dell’Arma e questo ha spinto chi si trovava a bordo ad abbandonare la Bmw, ritrovata aperta dai carabinieri. Si tratta di una station wagon (modello 545 e 4500 di cilindrata) risultata rubata in provincia di Como, a Turate, la sera precedente. L’intervento partito grazie ai militari di San Daniele del maresciallo Giancarlo Teti, non si è concluso qui. La caccia ai malviventi, partita subito dopo, ha permesso di rinvenire a poca distanza un’altra macchina abbandonata: una Volkswagen Scirocco. Anche in questo caso auto aperta e con motore caldo. I militari hanno rintracciato il proprietario e si è scoperto che il veicolo era stato rubato circa un’ora prima: il padrone del mezzo stava dormendo e non si era reso conto dell’intrusione di ladri nella propria abitazione. I predoni avevano asportato la Volkswagen dal garage e, dall’interno della casa un bottino da 2mila euro, composto da un portatile, una Play Station con diversi cd, un navigatore satellitare e due giubbotti in pelle; materiale ritrovato dentro l’auto e recuperato dall’Arma.

Tutto fa pensare che la presenza di malviventi (a bordo delle due auto potrebbero esserci stati membri di uno stesso gruppo) fosse legata all’idea di attuare qualche colpo in zona. L’utilizzo di mezzi rubati altrove per attuare furti in ville o appartamenti è tipico. Tale possibilità è stata comunque neutralizzata grazie all’azione dei carabinieri.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti