Commenta

Tossico violento al pronto soccorso, ferito un carabiniere

Indagano i carabinieri

AGGIORNAMENTO – Urla, movimenti violenti, minacce. Momenti di tensione nella serata di sabato, attorno alle 22, al pronto soccorso dell’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. I carabinieri sono stati allertati per la presenza di un uomo, tossicodipendente, in stato di evidente agitazione per una crisi di astinenza. La persona si era da poco presentata al presidio, risultando però ingestibile. Due pattuglie dall’Arma (stazione di Casalmaggiore e Radiomobile) si sono subito recate sul posto. I militari hanno cercato di calmare l’uomo, di 41 anni e della provincia di Mantova, ma tutti i tentativi sono stati vani. Addirittura il 41enne si è scagliato contro il carabiniere a lui più vicino, un appuntato del Radiomobile che ha rimediato due colpi al volto, riportando sette giorni di prognosi. Il tossicodipendente è poi stato definitivamente bloccato, tranquillizzato, e accompagnato in caserma, dove è stato formalizzato l’arresto per minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Fine settimana trascorso nelle camere di sicurezza. Nella giornata di lunedì la direttissima, terminata con una condanna a 8 mesi (pena sospesa, il 41enne era incensurato).

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti