Un commento

Le traversie degli sfollati con il giornalista Ghelfi il 25 aprile a Bonemerse

sfollati-fronte

L’Amministrazione Comunale di Bonemerse, per celebrare l’Anniversario della Liberazione, il 25 aprile avrà ospite il giornalista Rai Luciano Ghelfi, caporedattore interni del Tg2, invitato a presentare la sua ultima opera letteraria, “Sfollati, una storia italiana”, che narra le travagliate vicende della sua famiglia nel periodo immediatamente successivo all’armistizio dell’8 settembre 1943: il nonno Nicola Pizza, operaio delle Ferrovie dello Stato, la moglie Raffaela e la numerosa prole costretti a lasciare la propria casa, sita sul litorale laziale divenuto territorio di operazioni belliche dopo lo sbarco delle truppe anglo-americane alleate.  E’ l’inizio di un’odissea tra fughe sulle montagne, rastrellamenti e partenza forzata insieme ad altra povera gente in carro bestiame diretto al Nord, verso l’ignoto. Il conguaglio dei disperati fa tappa a Mantova, ma la destinazione finale è un piccolo paese di campagna, Bozzolo, dove un prete speciale, don Primo Mazzolari, li accoglie.  A guerra terminata, la famiglia Pizza, ormai radicata in terra padana, non farà più ritorno al paese d’origine.

Interverranno all’incontro alcuni familiari dello scrittore, tra cui i figli di Nicola Pizza, protagonisti, allora bambini, delle vicende narrate: la madre del giornalista Ghelfi e Francesco, residente ormai da anni nella nostra città. Presenterà il libro il prof.Giovanni Borsella, originario di Bozzolo e amico dei Pizza e di don Mazzolari. Introdurrà la Prof. Anna Lucia Maramotti, presidente della Biblioteca Comunale.

L’incontro si terrà mercoledì 25 aprile, presso la Sala Consiliare del Municipio, alle ore 17.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • SESSANTASETTE ANNI DOPO

    Come tutte le brave agenzie di marketing, i compagni d’ogni specie e razza si muovono dall’inizio del mese per arrivare vergini al fatidico 25 aprile: contro il nazifascismo, condannato dalla civiltà e dalla Storia!
    Beh, con un pizzico di onestà, ma capisco lo sforzo, e alla Storia aggiungano pure la cronaca, spieghino che tipo di assoluzione, con formula piena, abbiano mai avuto i comunismi d’ogni tipo, presenti e passati, loro vicinissimi ispiratori…..

    Cremona 21 04 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info