Commenta

Scontro diretto per la Cremo Allo Zini con Barletta finisce 2 a 2

azione-cremo

foto Francesco Sessa

Partita importante per i grigiorossi. La Cremonese è impegnata allo Zini contro Barletta, compagna di quinta piazza a quota 43 lunghezze con il SudTirol. Uno scontro diretto valido per la conquista dei playoff. Gli avversari sono ostici, al completo per quanto riguarda la formazione e in vantaggio per il precedente (all’andata ha vinto 1 a 0).

PRIMO TEMPO
Sfortunata la partenza per la Cremo, costretta a giocare senza Possanzini, uscito infortunato da uno scontro con un avversario. Al suo posto Musetti. Un’ingenuità difensiva della Cremo al 12′ regala al Barletta il goal del vantaggio firmato Guerri. Al 24′ Pestrin passa palla a Le Noci che tira, ma viene parato da Pane. Il calcio d’angolo successivo è l’azione del pareggio per la Cremo: 1 pari su rete di Le Noci. Sul finire del tempo (durato 49 minuti), sono i giocatori di casa ad accendere gli animi dei tifosi con buon ritmo e qualche tiro pericoloso.

SECONDO TEMPO
A pochi minuti dall’inizio della ripresa, Dettori inventa il goal del vantaggio: 2 a 1. I minuti successivi sono un giocati in equilibrio con la Cremo che cerca di difendere il vantaggio e il Barletta spesso insidioso nello spazio grigiorosso. Al 32′ Pestrin fa fallo su Romondini e viene ammonito (salterà il derby di mercoledì contro il Pergo). Al 35′ Di Gennaro segna il 2 a 2. Sales viene ammonito, Pestrin espulso e Cremo in dieci. Durante le ultime battute, nessuna delle due squadre riesce a violare la porta avversaria e il match finisce in parità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti