Commenta

Pensionato cede alle lusinghe, tentata estorsione

Indagano i carabinieri

Pensionato minacciato e vittima di una tentata estorsione per aver ceduto alle lusinghe di una giovane di origine romena. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi quando l’uomo, in compagnia di un amico, ha conosciuto tre avvenenti ragazze provenienti dall’Est. Dall’incontro casuale si è passati all’appuntamento con una di loro. Quando il pensionato e la giovane si sono appartati in una strada di periferia, ecco arrivare un ragazzo con chiaro accento straniero che qualificandosi come marito della donna ha chiesto al pensionato del denaro per riparare l’affronto. Inizialmente la richiesta è stata di 100 euro, diventati nei giorni successivi 600. L’estorsione viene così segnalata dal pensionato ai carabinieri di Soncino che predispongono una trappola per incastrare la donna e il suo complice. Ma il colpo di scena è dietro l’angolo, con lei che si presenta al pensionato in lacrime e rifiuta il denaro chiedendo scusa per l’accaduto. Un ravvedimento che ha portato all’ipotesi di reato a carico dei due come tentata estorsione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti