2 Commenti

Esce di cella, furto d'auto e inseguimento

Polizia

Polizia impegnata in un inseguimento per le strade della città nella tarda serata di martedì. In fuga, una Ford Mondeo appena rubata nella zona di via Giordano. E’ stato un cittadino a lanciare l’allarme. L’auto è scappata passando per via Novati, terminando la corsa fuori strada in via Flaminia, dove due delle tre persone a bordo si sono date alla fuga attraverso i campi. In arresto è però finito un 30enne romeno, Koarci Baranka, seduto sul sedile posteriore. Era uscito dal carcere solo qualche ora prima (si trovava in cella dal 2 dicembre con l’accusa di associazione a delinquere per una serie di furti). Ha passato la notte in ospedale, per via delle ferite al volto rimediate nell’incidente che ha messo fine alla fuga in auto. Il 30enne era ubriaco e si è difeso dicendo di aver trascorso del tempo in compagnia di due conoscenti romeni, di non essersi reso conto del furto a causa dell’alcol e di essere stato spinto sul sedile posteriore dai connazionali. Questa mattina la direttissima: va in carcere e processo rinviato al 16 maggio per la discussione. Secondo l’avvocato difensore, Luca Curatti, non c’è l’elemento psicologico del reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mattia

    Un nuovo capitolo per il libro delle imprese impossibili

  • Gianni

    Queste sono le conseguenze del buonismo. Continuiamo ad essere buoni e permettergli di fare tutto quello che vogliono. APpena escono, ripetono reati. A CASA subito!