Commenta

"I cento passi" contro la mafia per non dimenticare

cento-passi

“Carovana antimafia 2012: i nostri Cento Passi sulle orme di Peppino Impastato”. Questa l’iniziativa organizzata da ACG Comtrotempo, Arci, Libera, Comitato Acqua Beni Comuni, Movimento Studentesco, per ricordare l’anniversario della strage di Capaci, avvenuta il 23 maggio del 1992, e per ricordarsi che “la mafia non è un ricordo, ma una realtà da contrastare tutti i giorni”. Alle 16 di oggi pomeriggio, sfidando la pioggia, i partecipanti si sono riuniti nel piazzale della stazione ferroviaria di Cremona davanti al monumento dedicato a Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e agli uomini della scorta. Dopo un breve discorso da parte degli organizzatori e un minuto di silenzio per ricordare i due magistrati uccisi dalla mafia, il gruppo si è spostato in piazza Stradivari, via Baldesio, piazza del Comune e in piazza Roma. Per le vie del centro era in programma uno spettacolo itinerante tratto dal film “I cento passi” per ricordare la vita di Peppino Impastato, morto a soli 30 anni dopo una vita passata a combattere contro la mafia nella sua Sicilia. Non sono mancati momenti di musica, animazioni espressive, poesie, interventi, stand informativi, mostre ed immagini per conoscere la storia della criminalità organizzata e dell’impegno dell’antimafia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti