Commenta

Giù il mercato immobiliare a Cremona E chiudono le agenzie di mediazione

Il mercato immobiliare a Cremona

Sono state oltre 119.000 le compravendite di case nel 2011 in Lombardia, per un fatturato totale stimato in oltre 19 miliardi di euro, un quarto del totale italiano (il 19,7% di tutte le case vendute ed il 18,7% del fatturato italiano). Comprare casa in Lombardia è costato in media 160mila euro per una superficie media di circa 99 mq. E se nel panorama lombardo spicca la città di Milano dove in media le case costano 250mila euro, il 36% in più rispetto al fatturato medio lombardo e il 32% in più rispetto alla media italiana, tra le province, dopo Milano che è prima con il 44,5% delle transazioni immobiliari registrate in Lombardia, vengono Brescia (11,3%) e Bergamo (10,7%) anche se il fatturato medio delle compravendite, dopo Milano (183mila euro), si registra a Mantova (166.210 euro) e Como (159.822 euro). Più indietro Cremona, con un peso pari al 3,2% e un fatturato medio stimato in 116.997 euro, complici la dimensione ma anche l’andamento negativo del mercato immobiliare degli ultimi anni.


Le agenzie immobiliari in Lombardia. Sono invece oltre 8.300 le imprese che in Lombardia di occupano di mediazione immobiliare, stabili in un anno (+0,2%). In crescita la provincia di Milano (3.500 sedi d’impresa attive, +1,2%), soprattutto a Milano città (2.099 imprese attive, +1,9% in un anno; il 25,2% del totale lombardo ed il 60% di quello provinciale). Tra le province bene anche Varese (9,1%), Bergamo (8,8%) e Brescia (8,1%). Crolla invece la situazione a Cremona (-2%). E lo stesso discorso vale per Lodi (-5,3%) e Monza e Brianza (-2,1%).

Emerge una elaborazione Camera di commercio di Milano su dati registro imprese 2012 e 2011 e su dati agenzia del territorio 2011 in occasione della partecipazione della Camera di commercio di Milano attraverso la sua azienda speciale Osmi Borsa Immobiliare ad Expo Italia Real Estate 2012.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti