Commenta

Oltre 15 mila bambini e migliaia di animatori Via al Grest "Passpartù"

grest-2012-partito

Oltre 15.000 tra bambini e ragazzi, migliaia di adulti, giovani e adolescenti impegnati come animatori, educatori e personale ausiliario, poco meno di 150 oratori aperti dalla mattina alla sera per tre/quattro settimane. Sono questi gli imponenti numeri del Grest 2012 che parte oggi, lunedì 11 giugno, in tutte o quasi le comunità parrocchiali cremonesi. Titolo dell’edizione 2012 è “Passpartù”, che ricorda come le parole, da quelle degli uomini a quelle che Dio rivolge alla storia e alla Chiesa, siano chiave di relazione perché l’umanità si appropri di quanto è, scopra la propria vocazione, faccia memoria di quanto ha ricevuto e lo trasformi in nuove esperienze di fraternità. Proprio sulla forza della parola (che rivela l’uomo all’uomo, che racconta l’amicizia ed esprime il perdono, ma che a volte è anche spada che divide e che contrappone, veicolo di calunnia o di odio) si dipaneranno gli obiettivi educativi. Intanto nei giorni scorsi mons. Lafranconi ha indirizzato a educatori e animatori un breve messaggio, una sorta di mandato: «Vi auguro – scrive il presule – di vivere davvero al massimo i giorni estivi che avrete davanti e di fare l’esperienza che io reputo più bella in assoluto: scoprirvi fratelli maggiori». Da ricordare infine il concorso della foto più bella del Grest rispetto al tema, promosso da F.O.Cr., ufficio comunicazioni sociali e il settimanale diocesano “La Vita Cattolica”. Ogni oratorio può inviare un’immagine corredata da una breve didascalia a comunicazionisociali@diocesidicremona.it. La migliore sarà premiata con una bellissima macchina digitale. Tutte le foto giunte in redazione saranno pubblicate sul portale diocesano e sulla pagina del Grest de “La Vita Cattolica”. Alla stessa mail si possono inviare anche notizie di eventi o iniziative particolarmente singolari: tutto sarà condiviso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti