Cronaca
Commenta11

Il Comune tassa anche la pietà popolare Crescono lampade votive e servizi cimiteriali (10-15%) Dopo asili, mense, palestre, Irpef e Imu Penalizzate le famiglie

Foto Francesco Sessa

Foto Francesco Sessa

Una stangata sui cremonesi senza precedenti. Aumenta l’Imu sulla prima casa, quella sulla seconda (compresa quella di chi è in casa di riposo, seppure con sconto), raddoppia l’Irpef, si pagano i permessi. Si bastonano le famiglie aumentando del 10% le scuole per l’infanzia, le refezioni scolastiche (stessa percentuale d’aumento per infanzia, nidi e scuole elementari). Crescono i costi delle piscine, delle palestre, dei campi di calcio. Adesso il Comune tassa persino la pietà popolare con rincari sulle sepolture, sulle lampade votive, sul costo complessivo della cura dei defunti. L’assessore al bilancio Roberto Nolli in più interviste aveva dichiarato che non avrebbe mai toccato i servizi a domanda individuale in cambio di tagli degli assessorati e di ritocchi di Imu e Irpef. Evidentemente i tagli non sono bastati. Il risveglio adesso è tremendo. E lo sarà ancora di più dopo l’estate. Qualcuno faccia in fretta i conti: quanto costerà la mano pesante del Comune targato Perri sulle famiglie cremonesi? La sorpresa di ieri è l’aumento di quasi tutti i servizi cimiteriali dal primo luglio. Gli ossari cinquantennali del Civico Cimitero aumenteranno tutti di costo del 10%. La ragione? E’ contenuta nelle note esplicative dell’assessore De Micheli: “La domanda è in grande aumento perchè connessa all’incremento della cremazione e l’ossario è la struttura cimiteriale atta al deposito di urna cineraria”. Aumento del 10% anche per gli ossari di Cavatigozzi e di San Savino. E crescono anche tutte le tariffe per la cremazione, secondo De Micheli finora più basse della media regionale.  Crescono tutte le concessioni, le tasse, le autorizzazioni cimiteriali (apertura colombari, tumulazione aggiuntiva di ceneri, realizzazione di epitaffi, nuove lapidi, e altro), i servizi accessori (riordino fossa comune, esportazione erba, saldatura cassetta ossario in zinco ecc.). L’abbonamento annuale all’illuminazione votiva cresce dell’8%. Gli allacci ai colombari del 15%. Se si trasferisce l’allaccio per spostamento della sepoltura è aumentata del 40%. Ogni riesumazione straordinaria passa da 112 euro a 294. L’inumazione da 274 a 324.  Tutte le fosse dei campi saranno a pagamento sia per i cristiani che per i greco ortodossi, i protestanti o i musulmani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti