Un commento

Cremonese si apparta con un trans e scopre che è ricercato

controlli

Era in auto in compagnia di un trans quando un cremonese ha scoperto che il suo amico brasiliano doveva scontare sette anni di carcere. E’ accaduto in viale Sant’Ambrogio a Piacenza, dove una pattuglia della polizia postale ha arrestato D.S., 32 anni, brasiliano, che doveva scontare ben sette anni per spaccio di droga, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e omicidio colposo. Insomma, una sfilza di reati che gli erano costati diverse condanne emesse dal tribunale di Lucca e divenute esecutive, tanto che su di lui pendeva un’ordinanza di cattura. La pattuglia della polizia stava effettuando un posto di controllo in viale Sant’Ambrogio. Gli agenti hanno intimato l’alt ad una utilitaria condotta da un cremonese di 39 anni. Seduto di fianco a lui c’era un viado che ha consegnato i documenti regolarmente per il controllo. Al terminale, però, è risultato che sul brasiliano pendevano una sfilza di condanne per rati commessi a Lucca. In tutto sette anni di reclusione da scontare e che gli sono costati l’arresto immediato. Ora è in carcere alle Novate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti