Ultim'ora
2 Commenti

Provincia Cremona-Mantova? Nove comuni si smarcano: "Piuttosto andiamo con Brescia"

Ecco i primi effetti dell’ipotesi accorpamento delle province di Cremona-Mantova. Nove Comuni dell’Alto Mantovano si starebbero muovendo per essere aggregati a Brescia, provocando uno smembramento del territorio provinciale. L’assessore del Comune di Goito ha scritto al capo di Gabinetto del Ministro Patroni Griffi e al Consiglio delle Autonomie Locali della Lombardia, chiedendo se c’è la possibilità di modificare i confini attuali da parte delle due province lombarde che si salverebbero, ossia Milano e Lodi. “Con Brescia noi abbiamo maggiori affinità”, ha spiegato l’assessore. In questo caso, l’ipotetica provincia di Mantova-Cremona o quella del Po con anche Lodi, dovrebbero contare su un minor numero di comuni, dato che – in caso di risposta affermativa – anche altri comuni come Castel Goffredo, Casalmoro, Casalromano, più vicini al confine bresciano, potrebbero pensare di non stare con Mantova e Cremona. I pareri sono contrastanti e il dibattito è aperto. L’assessore regionale Carlo Maccari ha già di fatto cassato questa ipotesi: «La Provincia di Brescia è già bloccata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti