Un commento

Siccità: il Grande Fiume tocca i -7,43 sotto lo zero, situazione critica

siccita

Foto di Francesco Sessa

Fiume Po a quota -7,43 metri. Il livello idrometrico è stato misurato oggi pomeriggio alle 15,30. Alla mezzanotte di oggi segnava -7,51 per poi alzarsi di ora in ora fino a raggiungere il dato del pomeriggio. La situazione della siccità, comunque, resta grave in molte zone d’Italia, soprattutto al centro nord. Il gran caldo ha portato il Po, l’Arno e tantissimi altri corsi d’acqua e bacini lacustri ai minimi storici, compresa la paralisi della navigazione commerciale. I danni per l’agricoltura sono ingenti e la piaga degli incendi è ancora più grave. Addirittura per salvare gli animali dal caldo e dalla siccità soffocante nelle campagne negli ultimi giorni stanno arrivando in soccorso le autobotti che garantiscono un adeguato rifornimento di acqua reso necessario dalla grande secca che si sta registrando in fiumi e laghi in molte zone del paese. Nei campi, interi raccolti di mais, pomodoro, barbabietole, girasole sono a rischio. Oltre alla mancanza dell’acqua gli effetti del caldo si fanno sentire anche sulla produzione di latte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giovanni Baldesio

    Alcune considerazioni sparse mi si affacciano allo spazio vuoto nella scatola cranica:

    UNO
    Il Grande fiume e’ in condizione tanto pietose, dopo essere stato una risorsa insostituibile per i cremonesi e non solo (da bambino il PO era il mio mare!) che dire come usavano i leghisti un po’ di tempo fa: il Dio Po e’ catalogato come bestemmia. Depenalizzata, ma sempre bestemmia, e’

    DUE
    Di notte il livello e’ piu’ basso e cio’ avvaloro l’ipotesi che il livello del fiume sia anche determinato dalle minzioni degli abitanti, padani e no, che insistono sulle rive.
    D’estate molti se ne tornano nei vari luoghi di origine, italiani e no, da torino al Polesine e il livello drammaticamente cala. Di notte la gente dorme e il livello cala, al mattino: ein, zwei, drei, pipi’ e il livello del Po aumenta un po’.

    TRE
    Il livello del fiume e’ molto basso e questo rovina le giornate dei Baldesini e Bissolatini, che per portare gli armi in acqua hanno dovuto costituire un corpo Alpino, artiglieria da montagna, per scendere e risalire l’argine.
    Il livello del fiume molto basso e’ colpa degli agricoltori che utilizzano l’acqua per fini privati: loro con le colture ci guadagnano, soldi e mezzi per controllare il potere politico e l’informazione.
    Se le nutrie danneggiano gli agricoltori e questo e’ sufficiente per lo sterminio, posto che gli agricoltori danneggiano i Canottieri si dovrebbe provvedere all’eliminazione degli agricoltori.
    Tanto tutto quel mais a che serva, la polenta la mangio solo io?

    QUATTRO
    Il livello non e’ basso per mancanza di acqua. e’ basso perche’ con la bella stagione gli ungheresi vengono a pescare i siluri. un’ecatombe di siluri. togli dall’acqua i siluri il livello si abbassa.