Cronaca
Commenta1

Armi da guerra e marijuana, arrestato carrozziere 36enne

Una Mauser del 1910 sul comodino col colpo in canna, una mazza ferrata, una baionetta, un fucile, munizioni da guerra e tanta marijuana. Oltre ad un numero spropositato di auto e di pezzi di ricambio. Questo quanto rinvenuto dalla Polizia stradale di Crema e Pizzighettone in una cascina a Soresina. Nei guai G. V. 36enne di Soresina, pregiudicato che è stato tratto in arresto per detenzione clandestina di armi da guerra e di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’operazione, nata da un normale controllo della Polstrada nelle officine, ha messo subito in allarme gli agenti: l’officina, una volta regolare, si presentava in modo del tutto fuori da ogni regola: una trentina le automobili sparse all’interno della cascina, dove sono stati rinvenuti anche pezzi di motore accatastati e oli pericolosi per l’ambiente. Da qui è scattata la perquisizione dell’intera area dove il 36enne vive con l’anziano padre e una compagna. Una perquisizione che ha permesso di rinvenire le armi da guerra detenute in modo clandestino, la baionetta e la mazza ferrata e la carabina che l’uomo in quanto pregiudicato non poteva comunque possedere. E come se non bastasse gli agenti hanno rinvenuto pure circa sette etti di marijuana, alcuni già impacchettati e pronti per la vendita, altri in fase di essiccazione, oltre a delle piante della sostanza coltivate nell’orto. Nella cascina vivevano anche due cani: un pit-bull e un pastore tedesco anch’essi vietati a persone pregiudicate, in quanto nella lista, soprattutto il pit-bull dei cani pericolosi. Entrambi sono stati allontanati e portati in canile in attesa di essere adottati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti