Commenta

Cremona Pianoforte, dopo Campanella c'è Raphael Gualazzi

pianoforte

Il programma di Cremona Pianoforte continua a riservare sorprese: dopo l’annuncio dell’incontro-concerto con Michele Campanella, è la volta di Raphael Gualazzi. L’incontro, organizzato in collaborazione con Yamaha Italia, uno degli espositori della Manifestazione, è in programma sabato 29 settembre alle ore 16.30 in Sala Eventi.

Nato nel 1981, figlio d’arte, dopo gli studi classici intrapresi presso il Conservatorio Rossini di Pesaro si interessa alla ricerca musicale nel campo del jazz, blues e fusion. Risale al 2005 la pubblicazione del suo primo album “Love Outside the Window”, che attira immediatamente l’attenzione della critica.

Dopo una esperienza negli States (Vermont e New Hampshire con il progetto “The History & Mistery of Jazz), nel settembre 2009 viene scoperto da Caterina Caselli e firma con Sugar un contratto discografico. Nel 2010 debutta al Sun Side Club di Parigi, tempio della musica jazz, dove presenta il suo repertorio. Nel 2011 si rivela al grande pubblico partecipando e vincendo nella categoria giovani il Festival di Sanremo con il brano “Follia d’Amore”. Nello stesso anno arriva secondo all’Eurovision Song Contest, vincendo anche il premio della giuria tecnica.

Raphael Gualazzi è oggi un protagonista della scena jazzistica internazionale, ed ha saputo fondere le tecniche pianistiche americane del ragtime dei primi decenni del Novecento a tecniche di stampo prettamente europeo, riadattandole in chiave moderna con uno stile tutto personale. L’artista è attualmente impegnato nella realizzazione del nuovo album per Sugar, ed è inoltre notizia recente, la firma dell’accordo in esclusiva mondiale con la prestigiosa etichetta Blue Note/Emi Music France che ha lanciato nel mondo artisti del calibro di Norah Jones, Herbie Hankock, St. Germain e molti altri. Dopo il tour estivo che lo ha tenuto impegnato con numerosi concerti, Raphael incontrerà il pubblico di CremonaPianoforte raccontando il suo legame viscerale con il pianoforte e certamente non mancherà di esibirsi in qualche brano tratto dal suo vasto repertorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti