Commenta

Servizi demografici e Segreteria del Consiglio, via al certificato di qualità

comune-target-performance

E’ partito il percorso finalizzato all’ottenimento della certificazione di qualità ISO 9001: 2008 per i Servizi Demografici e la Segreteria del Consiglio Comunale del Comune di Cremona, coordinati dal Segretario Generale Pasquale Criscuolo.
“Questo obiettivo – afferma l’assessore all’Innovazione Amministrativa e Servizi Demografici, Maria Vittoria Ceraso – è stato fortemente voluto e pienamente condiviso dal Sindaco e dalla Giunta, anche con il supporto propositivo del Direttore Generale, Massimo Placchi e del Segretario Generale, quale ulteriore dimostrazione dell’impegno profuso dall’Amministrazione nell’ambito del miglioramento degli standard di qualità nell’erogazione dei servizi in favore dei cittadini, della semplificazione amministrativa, dell’implementazione dell’uso dei nuovi strumenti tecnologici al fine di rendere più agevole il rapporto tra Comune e la cittadinanza con tempi di risposta ancor più celeri.”
Il progetto si propone di migliorare la funzionalità dei processi coinvolti, diffondere la nuova cultura manageriale, di cercare un recupero di ulteriore efficienza nelle strutture, introdurre sempre più i valori, le strategie e gli strumenti della Qualità totale, ovvero posizionare il cittadino al primo posto anche attraverso la riduzione dei costi della “non qualità”.
“Questi obiettivi – prosegue l’Assessore – molto sfidanti e che richiederanno un particolare impegno al personale dipendente delle strutture interessate, sono tipici di realtà in forte evoluzione, attente alla qualità dei servizi forniti e già impegnate da anni in processi di miglioramento come il Comune di Cremona.”
L’ottenimento della certificazione di qualità, riconoscimento assegnato da Organi Certificatori esterni abilitati sul territorio nazionale a seguito di visite ispettive molto selettive, è ancora oggi una pratica molto diffusa nel settore privato, ma poco nel settore della Pubblica Amministrazione. Tale consapevolezza rende ancora più stimolante il percorso intrapreso, posto che l’Amministrazione Comunale intende rafforzare i propri livelli di competitività alla stregua delle realtà della Pubblica Amministrazione più virtuose del nostro Paese.
“Al giorno d’oggi diversi fattori impongono alle Organizzazioni di ripensare in termini strategici alle modalità di erogazione dei servizi. I cambiamenti normativi in atto, il mutamento socio-economico, l’evoluzione tecnologica (che consente nuove opportunità e nuove modalità di erogazione dei Servizi ad esempio attraverso l’utilizzo del web, l’accesso telematico ai servizi, la firma digitale) e le sempre maggiori esigenze rappresentate dai cittadini, impongono alla Pubblica Amministrazione l’obbligo di introdurre profondi cambiamenti nella propria organizzazione, attraverso la costante ricerca della strategia della Qualità. L’ISO 9001:2008 rappresenta una sigla attraverso la quale l’ISO, che è un Ente Internazionale che emette normative in vari ambiti, esplicita una serie di norme relative ai sistemi di gestione per la qualità di un’Organizzazione/Azienda, detta cioè regole/requisiti di buon funzionamento di un’Organizzazione. Conclude l’assessore Maria Vittoria Ceraso “L’Amministrazione Comunale punta ad estendere già dal prossimo anno questo percorso ad altri Settori dell’Ente, partendo ovviamente da quelli che hanno il maggior contatto con i cittadini. Voglio altresì segnalare che i livelli di soddisfazione già espressi dai cittadini nei confronti di molti dei servizi comunali, e tra questi i Servizi Demografici, superano il 90%, ma il nostro obiettivo è di arrivare al 100%”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti