Commenta

Aperto il bando di concorso Zont@web per giovani grafici

zonta-club

Fino al 16 novembre prossimo, i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni possono partecipare al concorso grafico “Zonta@web”, promosso e coordinato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Cremona in collaborazione con Zonta International Club di Cremona, con il sostegno di Cassa Padana e del portale Vivere Cremona. I partecipanti avranno così modo di valorizzare la propria espressività e apprendere alcune tecniche di realizzazione web in collaborazione con tecnici ed esperti del settore. Il concorso Zont@web si propone come occasione e opportunità per migliorare le proprie capacità oltre ad offrire visibilità ai giovani talenti cremonesi.

I partecipanti saranno chiamati a presentare proposte progettuali per il sito web dello Zonta International Club di Cremona. Il vincitore, oltre a ricevere un premio di 400,00 euro, avrà la  possibilità di realizzare il sito web in collaborazione con esperti webmaster. Possono presentare proposte progettuali singoli o gruppi residenti in provincia di Cremona che, alla data di scadenza del bando, abbiano un’età compresa fra i 18 ed i 25 anni. Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è il 16 novembre 2012. Ciascun candidato può presentare una sola domanda all’Ufficio Protocollo del Comune di Cremona (piazza del Comune, 8). Il bando, contenente tutte le modalità e le necessarie spiegazioni, è disponibile sui siti www.comune.cremona.it e www.upcremona.it, oppure si può ritirare al Servizio Politiche Giovanili di via Dante, 149, all’Informagiovani di via Palestro, 11/a, infine a SpazioComune, piazza Stradivari, 7.

Il concorso è un primo esempio di concreta attuazione di quanto prevede il protocollo d’intesa tra il Comune di Cremona e Zonta International Club di Cremona. “L’accordo con lo Zonta International Club – dichiara al riguardo l’assessore alle Politiche Giovanili Jane Alquati – promuove lo sviluppo di iniziative dirette innanzitutto allo sviluppo di una cultura di partecipazione dei giovani attraverso la crescita personale e sociale degli stessi ed il coinvolgimento in attività ed iniziative; allo scambio tra generazioni e pubblico/privato in un’ottica di sviluppo dell’appartenenza alla comunità civile da realizzarsi in un sistema condiviso con gli altri soggetti del territorio, anche privati. Si vuole così fare in modo che i giovani partecipino alla vita della comunità attivamente, assumendosi responsabilità, per promuovere esperienze a valenza educativa e formativa. Saranno inoltre favorite occasioni di incontro, scambio e di opportunità anche attraverso l’utilizzo di strumenti espressivi”.

L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Cremona attraversa ed è presente nei mondi vitali dei ragazzi (dalla scuola, al tempo libero, alle attività di doposcuola e a quelle strutturate di promozione della creatività e sostegno dei talenti locali) mediante il sostegno e la promozione di  percorsi di crescita, di partecipazione e fornendo ai giovani strumenti relazionali, per affrontare l’ambiente ed il contesto nel quale sono inseriti. Diviene così fondamentale il coinvolgimento diretto e concreto dei giovani creando quei contesti ed occasioni che permettano lo sviluppo del loro potenziale umano, dei loro desideri, delle loro curiosità e del piacere di scoprire e sperimentare nuove prospettive.

Zonta International Club di Cremona fa parte di un’organizzazione mondiale di servizio formata da persone attive nel mondo del lavoro, desiderose di impegnarsi per migliorare la condizione legale, politica, economica e professionale della donna, per incoraggiare la diffusione di elevati standard etici nelle professioni e nelle organizzazioni del lavoro. Zonta International Club di Cremona, infatti, ritiene fondamentale permettere ai giovani (adulti del futuro) di esprimere in modo costruttivo ed originale aspirazioni ed energie, diventando protagonisti attivi del proprio territorio e del proprio tempo, nonché aiutare i ragazzi a sviluppare un adeguato senso critico in riferimento al territorio che li circonda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti