3 Commenti

Dopo Sandy salta la maratona di New York, delusi 19 cremonesi

maratona

Niente maratona di New York per i 19 iscritti cremonesi. Lo ha deciso il sindaco della Grande Mela Michael Bloomberg, che, in seguito alle vittime e ai danni causati dall’urgano Sandy, ha annunciato la cancellazione dell’evento, che si teneva ininterrottamente da oltre quarant’anni. Inizialmente sembrava che la manifestazione, in programma per domenica, si sarebbe svolta comunque, invece sono bastate poche ore e molte critiche bipartisan per indurre Bloomberg a prendere il provvedimento. Si tratta di una decisione storica perché la maratona è stata tenuta regolarmente tutti gli anni dal 1970.

Ecco i cremonesi e i cremaschi che avrebbero dovuto prendervi parte:

Norberto Bassani di Trescore Cremasco
Lorenzo Belletti di San Giovanni in Croce
Gianluca Brocchieri di San Giovanni in Croce
Emilia Calicchio di Crema
Piero Caponi di Cremona
Roberto Colletto di Crema
Annalisa Colletto di Crema
Alessandra Galli di Cremona
Anna Laura Maurin di Crema
Paolo Milani Brugna di Crema
Giuseppe Carlo Monfrini di Soresina
Maria Teresa Mor di Pescarolo ed Uniti
Luca Pinardi di Cremona
Giuseppe Polverini di Crema
Massimiliano Sofia di Cremona
Ettore Tosi di Cremona
Erika Tosi di Cremona
Mariarosaria Venturi di Solarolo
Matteo Zucca di Crema

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • SCILLA E CARIDDI
    Il sindaco Bloomberg alla fine ha deciso: causa i danni provocati dall’uragano Sandy, cancellata la famosa maratona di New York. Non si dolga. Fosse stato un sindaco italiano sarebbe comunque sotto indagine da due Procure: una per l’annullamento, l’altra se l’avesse permessa.

    Cremona 03 11 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • roby27

    ma i coglioni che son partiti lo stesso quando si sapeva da giorni che quella parte dell america sarebbe stata colpita dall uragano,che vogliono ora?che gli si paghi anche il biglietto di ritorno?

    • roby27

      ovvio che non parlavo dei cremonesi,che non conosco,ma di quelli sentiti alle varie tv che si lamentavano delle spese affrontate,quando era chiaro l arrivo del tifone!