Commenta

Sindacati a confronto tra Italia e Germania Incontro e libro

sindacati

Un manuale per i delegati (di nazionalità italiana) del sindacato metalmeccanico tedesco ed è utilizzato nei corsi di formazione della Fai Cisl. E’ il libro dal titolo ‘La strada dell’associazione’ – Modelli ed esperienze sindacali a confronto tra Italia e  Germania, a cura di Giovanni Graziani (Agrilavoro Edizioni) che verrà presentato il 9 novembre alla Saletta dei Mercanti di via Baldesio 10. Dopo la presentazione di Albino Gorini, Presidente della Fondazione Fisba-Fat, sono previsti alcuni interventi programmati: Giuseppe Demaria, Segretario Cisl: Mimmo Palmieri, Segretario Cgil; Mino Grossi, Segretario Uil; Giuseppe Tumminello, Sociologo del lavoro; Fabio Antoldi, Economista; Ernesto Cabrini, Direttore Confindustria. Concluderà Giovanni Graziani,  Autore dell’introduzione al libro.

La presentazione vuole innanzitutto offrire l’occasione per mettere a confronto l’esperienza sindacale tedesca con quella italiana, ma si presta anche a riflessioni più ampie sull’economia sociale di mercato (il cosiddetto “modello renano”) e sul ruolo che in essa svolgono i sindacati.
Questo ruolo viene spesso identificato, con formula riduttiva,  con la “cogestione” nelle aziende. Ma dietro a questa formula sta un ordine giuridico del mercato del lavoro imperniato sulla libertà di associazione e di composizione dei conflitti, che è la vera peculiarità del sistema tedesco: un intreccio tra ordinamento costituzionale liberaldemocratico ed economia sociale di mercato, in cui si conciliano le libertà dei soggetti economici e l’obiettivo politico del “benessere per tutti”. Con questo ordinamento sembra dunque più coerente “la strada dell’associazione”, scelta dal sindacato tedesco, rispetto a quella degli organismi unitari italiani, costituiti sulla  dissociazione tra rapporto associativo e potere di rappresentanza.

I partecipanti potranno ritirare il libro all’ingresso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti