Un commento

Urp del tribunale, salto di qualità: ridotti i tempi di attesa

tribunale-urp

Rese note le attività dell’Ufficio relazioni con il pubblico del tribunale di Cremona. Per la responsabile Urp Daniela Sardo, “in un anno l’ufficio ha operato un rilevante salto di qualità sia nella sua funzione strettamente istituzionale, che in quella attuale di sportello polifunzionale a supporto del tribunale e della procura”.

Per quanto riguarda l’Urp istituzionale, l’ufficio è riuscito ad offrire all’utenza un “doppio canale di ricezione”, rispettivamente per l’utenza generica e qualificata, che ha accelerato la tempistica di soddisfazione delle richieste, con conseguente riduzione dei tempi di attesa. Inoltre ha esteso l’orario di apertura al pubblico dalle 9 alle 13.
Continua costantemente anche il progetto a supporto delle amministrazioni di sostegno con lo sportello del giovedì, grazie anche all’aiuto dei volontari dell’Anfass e alla concreta collaborazione dei magistrati.
“A seguito del potenziamento dell’ufficio con un’unità di personale stabile”, ha ricordato la Sardo, “è stato anche possibile estendere il servizio delle perizie e traduzioni a tutti i giorni della settimana, escluso il mercoledì”.
Costante anche l’attività di aggiornamento del sito del tribunale e del servizio stampa inteso come comunicazioni e contatti con gli ordini professionali.

Per quanto riguarda invece l’attività dell’ufficio polifunzionale, da ricordare la creazione del doppio canale di ricezione, un vantaggio in termini di una reale omogeneizzazione delle prassi di cancelleria.
Continua con successo pure la digitalizzazione delle copie dei verbali di pignoramento mobiliare, che si pone come prototipo di efficienza della nuova metodologia del rilascio copie, con riduzione del numero di accessi allo sportello e il rilascio immediato delle copie.
Grazie alla collaborazione con l’ordine degli avvocati, è stato possibile realizzare la registrazione degli atti con il codice a barre, con la possibilità per gli avvocati di ottenere in tempo reale il numero cronologico dell’atto con notevole sgravio per le cancellerie. “La registrazione con codice a barre”, ha spiegato la Sardo, “sta aumentando in modo crescente: da 8 iscrizioni nel mese di luglio si è passati a 12 in agosto, 33 a settembre e 44 ad ottobre”.

Il numero delle attività (volontaria giurisdizione, civile, esecuzioni immobiliari, mobiliari, fallimenti e lavoro): a maggio 2.248, giugno 1.539, luglio 2.038, agosto 967, settembre 2.752 e ottobre 3.962.

Infine la sezione della procura: numerosi gli accessi, 1.599 nel solo mese di ottobre, che rilevano le richieste di certificati del casellario, dei carichi pendenti e le relative restituzioni.

Molteplici le richieste pervenute a mezzo Pec e Email. La statistica rileva che dal primo di giugno al 31 ottobre del 2012 sono stati stampati ben 4.926 certificati, con azzeramento delle pendenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ATTENZIONE, PERICOLO
    No, non sono i camosci che potrebbero all’improvviso traversarvi la strada mentre ve la fate, pacifici, da turisti, è la risposta che vi attende se andate in Tribunale, all’Urp, ufficio pubbliche relazioni, per sapere del vostro processo:
    “Per quanto riguarda invece l’attività dell’ufficio polifunzionale, da ricordare la creazione del doppio canale di ricezione, un vantaggio in termini di una reale omogeneizzazione delle prassi di cancelleria.”
    Ma se leggi il resto, cittadino utente, tutto ti diventa chiaro……………..

    Cremona 15 11 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info